Per poter andare in onda, Maria De Filippi si è sottoposta a ben sei test sierologici durante l’emergenza Coronavirus. Infatti anche durante il lockdown, salvo una piccola pausa, sono andati avanti gli appuntamenti con “Uomini e Donne“, “Amici” ed “Amici Speciali“, oltre a “Temptation Island” che lei segue come produttrice. Non si è mai fermata, insomma, per poter continuare a tenere compagnia agli spettatori da casa.

“Confesso che per me non è stata una passeggiata. Ho fatto sei test sierologici, messo in atto mille precauzioni, viaggiato con guanti e amuchina… Ma non è stato facile perché per lavoro dovevo vedere continuamente gente, ed ero terrorizzata di beccarmi il Covid-19. Avevo in borsa il pulsometro e idem sul comodino, così provavo spesso la saturazione per tranquillizzarmi. Ero angosciata”, sono state le sue parole al settimanale Oggi, che le ha dedicato la copertina.

Solo C’è Posta Per Te potrebbe “saltare un giro”: infatti le registrazioni sono state messe in stand-by.

“(Pier Silvio Berlusconi) Mi ha lasciato libera di decidere, ma sapevo che se non avessi fatto Amici sarebbe stato un casino per la pubblicità, e io l’ho fatto. Certo la mia è una tv fatta di persone, di emozioni, nulla è stato ed è semplice, adesso. Ho rinunciato a registrare C’è posta per te proprio perché non sarebbe stato possibile essere coerenti col format. Niente abbracci dopo l’apertura della busta? Naaa! E comunque ai miei programmi ci si accede solo dopo aver fatto il test”.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto