Lorenzo Battistello contro Sergio Sylvestre per l'inno sbagliato: "Forse era troppo concentrato ad alzare il pugno chiuso"

L'ex concorrente del Grande Fratello Lorenzo Battistello va all'attacco di Sergio Sylvestre, che ha dimenticato le parole dell'inno durante l'esecuzione prima della finale di Coppa Italia: "Ma come ca..o si fa? Era troppo concentrato a non sbagliare la strumentalizzazione del pugno chiuso?"

Cantare un inno in uno stadio completamente deserto non capita tutti i giorni, dimenticarsi alcune parti del testo nemmeno. A Sergio Sylvestre sono capitate entrambe le cose, prima della finalissima di Coppa Italia tra Napoli e Juventus.

L’intonazione di ‘Fratelli d’Italia’, l’esecuzione a cappella, fino al patatrac che non è passato inosservato ai telespettatori da casa.

A criticare il cantante, vincitore della quindicesima edizione di Amici, è stato tra gli altri Lorenzo Battistello, che se l’è presa anche con le animazioni virtuali proposte per nascondere a livello televisivo gli spalti vuoti.

In Italia non siamo proprio capaci di creare show negli eventi sportivi”, ha tuonato l’ex concorrente del primo Grande Fratello. “Ma come ca..o si fa a sbagliare l’inno Italiano? Un professionista, che ha già calcato palcoscenici importanti…”.

Al termine dell’esibizione Sylvestre ha alzato il pugno chiuso, altro episodio non gradito da Battistello: “Forse Amici non forma i cantanti perché non gli fa fare la gavetta? O era troppo concentrato a non sbagliare la strumentalizzazione del momento alzando il pugno chiuso alla fine?”.

  • shares
  • Mail