Gianni Sperti replica a Paola Barale: "A me restano solo ricordi positivi"

Gianni Sperti, a ruota libera, su Paola Barale e il ritorno ad Uomini e Donne

Gianni Sperti, intervistato, questa settimana da 'Novella 2000', ha rivelato, per la prima volta, le proprie emozioni quando è rientrato negli studi di 'Uomini e Donne' (dopo il lockdown) per riprendere (con il pieno rispetto delle norme anticontagio) per la registrazione delle ultime puntate di questa stagione:

"Il ritorno è stato molto emozionante. Mi sentivo come un bambino che andava a divertirsi dopo aver studiato, quella sensazione di evasione e libertà. Certo, poi arrivavi agli studi, il termometro alla sbarra, tutti con mascherine e guanti. Tutti distanziati, la realtà ti veniva sbattuta in faccia. Però vedere le persone che frequenti sempre, e sono 20 anni che frequento Uomini e Donne, stare con loro e sentire le loro voci era sentirsi normali, a casa come una seconda famiglia".

L'opinionista del programma pomeridiano di Maria De Filippi ha replicato, per la prima volta, all'ex moglie Paola Barale dopo le dichiarazioni, di qualche mese fa, a 'Live non è la d'Urso':

“Non ho molto da aggiungere a quanto detto in altre occasioni. Ognuno di noi ricorda quello che vuole ricordare e ognuno è libero di avere ricordi positivi oppure negativi. A me restano solo ricordi positivi. Quando mi capita di pensarci, perché poi non è che sto tutti i giorni a pensare a vent'anni fa, ho solo ricordi positivi. Ma tutti hanno il diritto di vivere e pensare come gli pare".

  • shares
  • Mail