Paolo Ciavarro: "Non resisto, sto impazzendo... Appena posso, correrò da Clizia!"

Paolo Ciavarro è stato intervistato da Novella 2000.

Paolo Ciavarro, il figlio di Massimo Ciavarro ed Eleonora Giorgi che ha conquistato il secondo posto nella quarta edizione del Grande Fratello Vip, sta vivendo una relazione a distanza con Clizia Incorvaia, la fashion blogger siciliana che ha conosciuto all'interno della Casa.

La squalifica che ha costretto la Incorvaia a lasciare anzitempo il GF Vip e l'emergenza sanitaria dovuta alla pandemia di COVID-19 che ha paralizzato l'Italia hanno impedito alla coppia di vivere appieno il sentimento sbocciato all'interno della Casa.

Intervistato dal settimanale Novella 2000, Ciavarro jr. ha ammesso che il destino si è impegnato parecchio per mettere loro i bastoni tra le ruote ma il giovane conduttore si è mostrato ugualmente ottimista e fiducioso per quanto riguarda il futuro della sua relazione con Clizia:

A vincere il GF Vip non ci pensavo proprio, sono soddisfatto dell’affetto del pubblico, centinaia di messaggi, congratulazioni, emozione a mille. Comunque ho vinto lo stesso: ho trovato Clizia. Sembra un film: ci innamoriamo, ci separano, quando potremmo vederci, fuori c’è un blocco mai capitato nella storia. Tutto rema contro ma ce la faremo.

Nonostante il periodo di lontananza, ormai pari a quasi 4 mesi, lo stia mettendo a dura prova, Paolo Ciavarro ha comunque l'intenzione di vivere il rapporto con Clizia Incorvaia, facendo i passi giusti al momento giusto:

Sto impazzendo, non ce la faccio più, qualcuno mi aiuti perché non resisto, davvero. Non resisto in genere, perché tra GF Vip e lockdown, sono più di 110 giorni che sono chiuso in una casa. E non resisto perché voglio vedere Clizia, appena posso corro da lei. Per conoscere i suoi genitori, ci sarà tempo. Prima dobbiamo incontrarci noi.

Per ora, Paolo e Clizia stanno proseguendo la loro conoscenza unicamente al telefono e la loro complicità aumenta sempre di più:

Stiamo sempre al telefono. Sempre. Passiamo le ore. Videoaperitivi, chiamate, soprattutto la notte. Che non si pensi a cose hot, per carità. È che di notte i ritmi sono più tranquilli. Parliamo, abbiamo voglia di raccontarci, conoscerci. Ci punzecchiamo, ci divertiamo, io la sfotto in continuazione. Sono felice. Più che felice con lei.

  • shares
  • Mail