GF Vip 4, Sossio Aruta: "Antonella Elia pensava di battermi ma non ha fatto bene i conti! Paolo Ciavarro? Non meritava il secondo posto"

Sossio Aruta si è tolto un po' di sassolini dalla scarpa durante una diretta Instagram.

Sossio Aruta ha accarezzato il sogno vittoria durante la finale della quarta edizione del Grande Fratello Vip ma il calciatore ed ex cavaliere del Trono Over di Uomini e Donne, alla fine, si è dovuto accontentare del gradino più basso del podio.

Dopo aver ottenuto, per primo, l'accesso alla finale, infatti, Sossio ha battuto al televoto una delle favorite alla vittoria di quest'edizione, Antonella Elia, ma si è dovuto arrendere durante lo scontro decisivo a tre con Paolo Ciavarro e Paola Di Benedetto.

Durante una diretta Instagram, Sossio si è tolto un po' di sassolini dalla scarpa, iniziando proprio da Antonella Elia che, secondo lui, avrebbe deciso di sfidarlo al televoto per assicurarsi una vittoria facile:

Credo che lei mi abbia scelto, pensando di battermi. Essendo stato l'ultimo arrivato, ha pensato che avrebbe vinto facile. Ma non ha fatto i conti con il Re Leone! Anch'io ho i miei fans e sostenitori in buon numero...

Con Valeria Marini, invece, Sossio Aruta ebbe una discussione dopo che la showgirl, durante una puntata serale, decise di non salvarlo da un televoto lampo. In questo caso, il calciatore ha "perdonato" la Marini:

Ho saputo che ha chiamato Ursula e che è dispiaciuta perché non ha pensato a salvarmi in quel momento, era convinta che lo facessero gli altri. Io la conosco, è una buona, credo che non l'abbia fatto con cattiveria.

Su Paola Di Benedetto, la vincitrice, Sossio ha espresso dichiarazioni non entusiastiche, affermando che la sua vittoria è giunta soprattutto grazie al fidanzato Federico Rossi:

Il GF Vip è seguito dai giovani. Paola è la fidanzata di un cantante molto famoso che ha molti followers. Poi, per la finale, le ha dedicato una canzone bellissima, storia perfetta, tutti e due, giovani, belli, spensierati e famosi...

Infine, Sossio non ha risparmiato critiche nei riguardi di Paolo Ciavarro:

Non mi sento inferiore. Non penso abbia fatto così tanto da meritare il secondo posto. Ha fatto un percorso in ombra: zitto, muto, bravo, buono. Diceva sì a tutti. Non si è preso mai la responsabilità di fare una scelta e alla fine passi per uno insipido che che va dove sventola la bandiera. Chi porta i pantaloni nella coppia? Clizia, tutta la vita. L'amore non ha età, spero vada tutto bene per lui.

  • shares
  • Mail