Valerio Pino: "Enrico Papi? Facevamo l'amore con gli occhi" La replica

Enrico Papi replica a Valerio Pino

Nelle scorse ore, l'intervista, rilasciata da Valerio Pino, al portale iGossip.it, ha alimentato una serie di bizzarre supposizioni. L'ex ballerino di 'Amici', infatti, ha manifestato di avere avuto una piccola cotta per Enrico Papi, con cui ha lavorato, tempo fa, nelle prime edizioni di Sarabanda:

"Sarabanda rappresenta l’inizio della mia carriera da ballerino professionista. Conservo piacevolmente tanti ricordi: dall'emozione dell’audizione con la famosa coreografa di Non è la Rai Marina Cinti alla firma del mio primo contratto importante con Mediaset fino al mio primo programma in tv. Avevo 18 anni, ricordo ancora il brivido della prima puntata, i primi passi a due… e poi oggi posso confessarlo: ero innamorato di Enrico Papi! C’era un’intesa speciale tra di noi, fatta di sguardi pieni di desiderio carnale e ormoni infuocati… facevamo l’amore con gli occhi! Per sei mesi ci vedevamo quasi tutti i giorni… è mancato poco che finissi nel suo camerino, sarebbe successo il delirio!".

Il conduttore di 'Guess my age', che presto tornerà in tv, su Tv8, con una versione rivisitata dello storico quiz musicale di Italia 1, ha replicato, con una lunga lettera a 'Dagospia', alle parole del danzatore:

"Caro Dago, ho letto in questi giorni su molti blog l’intervista rilasciata da Valerio Pino che mi coinvolge. Volevo cogliere l’occasione e approfittare del tuo sito per rispondere ai tanti che mi hanno chiamato e scritto chiedendomi di commentare ed intervenire. Premesso che sono lusingato di quanto ha detto Valerio sono allo stesso tempo molto arrabbiato perché poteva dirmelo prima. Ormai è tardi! Scherzi a parte vorrei brevemente provare a spiegare, utilizzando la mia passione per la musica, cosa penso riguardo ad un tema più ampio e perché questa intervista non mi reca alcun disagio. Anzi. Il fatto che un uomo possa provare delle sensazioni o attrazione fisica nei miei confronti non mi ha mai dato fastidio e non potrà mai rappresentare per me un problema o crearmi imbarazzo. Chiunque di noi può innamorarsi di un uomo come di una donna allo stesso modo e vivere una storia d’amore con la stessa intensità e passione. Siamo note musicali che prese da sole non hanno nessun significato ma quando si uniscono ad altre su un pentagramma diventano melodia. Citando Paul McCartney, Ebony and Ivory, i tasti di un pianoforte sono bianchi e neri ma soltanto quando si uniscono diventano perfetti e creano fantastiche armonie, senza colore. Così è l’amore. Ognuno di noi deve cercare continuamente le note per comporre le proprie canzoni d’amore , io le ho trovate nel matrimonio, nella mia famiglia,nei miei figli. Chiunque può trovare tante belle canzoni d’amore ma soltanto utilizzando le note giuste si raggiungono melodie e nuove hit ... quindi ...maestro mooseca!"

  • shares
  • Mail