Grande Fratello Vip, Paolo Ciavarro: "Triste non aver ricordi dei miei genitori insieme"

Il ragazzo si confida con il coinquilino Zequila, e si rammarica soprattutto di non aver alcun ricordo dei suoi genitori insieme

Una chiacchierata di cuore quella intercorsa tra Paolo Ciavarro e Antonio Zequila, questo pomeriggio, all'interno della Casa più spiata d'Italia - il Grande Fratello Vip 4. Una confessione emozionante, quasi, quella che Paolo ha deciso di fare a Zequila, complice una sauna insieme.

A partire dal rapporto coi suoi genitori, fino alla prima volta in cui Paolo ha potuto permettersi di andare a viver da solo smettendo una volta per tutte di dipendere economicamente da mamma e papà, è sicuramente la sua riflessione più intima e bella quella ad aver però interessato maggiormente gli spettatori da casa:

"Qui dentro ho capito che mi dovrei vivere molto di più i miei genitori, specialmente mia madre. Io ogni domenica vado a pranzo da lei quindi ci provo, però parlo di altro, parlo di momenti di vita vissuti. Mi piacerebbe fare molti viaggi con lei, cose così".

Non un rimpianto ma quasi una consapevolezza in più quella che, proprio grazie all'esperienza di vita vissuta tra le mura del Grande Fratello Vip, Paolo sembrerebbe esser riuscito a conquistare. Il giovane, che lo ricordiamo è figlio dell'attore Paolo Ciavarro e di Eleonora Giorgi, vorrebbe cucire più saldamente il rapporto con mamma, con la quale tuttavia è sempre andato d'accordissimo:

"Con mio papà il rapporto è più sciolto, ci parlo tranquillamente, mi confido con lui su tutto. Da un punto di vista veramente carnale, fisico, invece, tra me e mia madre c'è sempre stata molta freddezza - niente baci, coccole, cose così. Però per il resto lei è la mia confidente numero uno, è la mia migliore amica. Invece con mio padre c'è molto meno dialogo, molto molto meno dialogo. Però mio papà è stato un padre presente, fantastico - si è dedicato a me tanto tanto, proprio. Mi ha sempre assecondato, mi ha portato in giro per tutto il Lazio per i campi da calcio, mi portava sempre sui set".

Paolo

, in ultimo, si rammarica soprattutto di una cosa; di non conservare alcun ricordo dei suoi genitori insieme che, per chi non dovesse saperlo, si sono separati dopo 12 anni di matrimonio quando il loro primogenito - Paolo per l'appunto - era ancora molto piccolo:

"Mi spiace moltissimo non avere ricordi di loro insieme. Pensa che ho ricordi della villa in cui abitavamo, ma ho ricordi distinti - di mia madre che faceva alcune cose, di papà che ne faceva altre - ma di loro insieme mai".
  • shares
  • Mail