Wanna Marchi e sua figlia hanno svelato perché hanno accettato di partecipare alla serie Netflix su di loro senza percepire un centesimo.

Netflix ha realizzato una docuserie che racconta fedelmente l’ascesa e il declino di Wanna Marchi e Stefania Nobile. Le due, fortemente contrarie a prendere parte alla serie, hanno svelato di averci ripensato su consiglio di Gabriele Parpiglia: “L’abbiamo fatta, ci è costata molto. Ancora una volta dico grazie a Gabriele Parpiglia, è stato lui a convincerci. Sai la vita è fatta di vari incontri, la persona che ci avevano mandato per proporci la serie, era la persona più sbagliata del mondo“, ha confessato l’ex Regina delle Televendite a SuperGuidaTv, e ancora: “La frase che più di tutte ha fatto sì che accettassimo di fare questa serie, è quando Gabriele ci ha detto: Guardate che la faranno comunque, quindi è meglio che ci siate voi a raccontare come sono andate le cose”

Wanna Marchi
Wanna Marchi

Wanna Marchi: perché ha accettato la serie

Wanna Marchi e sua figlia Stefania Nobile hanno preso parte alla docuserie Netflix incentrata sulla loro storia dopo qualche resistenza. Le due ovviamente non hanno percepito un centesimo per la loro testimonianza all’interno della serie ma a convincerle a prendervi parte sarebbe stato Gabriele Parpiglia, che le avrebbe messe difronte al fatto che il prodotto sarebbe stato realizzato con o senza di loro.

Le due hanno recentemente sollevato nuove polemiche a causa del loro mancato pentimento per le azioni da loro compiute in passato. Entrambe hanno inoltre affermato che vorrebbero partecipare a un reality show.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 13-10-2022


Damante, i tradimenti fatti a Giulia De Lellis: “Mi ha spaccato tutta casa quando lo ha scoperto”

Francesco Totti esce allo scoperto: il primo video in compagnia di Noemi