Durante la clip di presentazione della terza puntata di ‘Ballando con le stelle 2021‘, Sabrina Salerno ha raccontato, per la prima volta, un aspetto inedito della sua infanzia vissuta con l’assenza di un padre:

Io ho avuto una storia non facile… questa è la realtà. Una storia che ancora oggi probabilmente ancora devo elaborare. Ho vissuto con una zia, poi con mia nonna, poi sono andata da mia mamma. Mio padre l’ho conosciuto casualmente a 12 anni perché l’ho chiamato io. Gli ho detto: ‘Ciao. Sono Sabrina. Mi hanno detto che sono tua figlia. Mi piacerebbe conoscerti’. Lui ha sempre avuto lo stesso atteggiamento con me: ‘Non ti volevo. E’ stato un caso, non ti riconosco’. Per anni, non sono stata abbandonata, ma ignorata.

[ghshortpost id=173007 title=”Sabrina Salerno: “Hanno rubato le foto dal mio profilo”” layout=”post_inside”]

La cantante, per anni, ha cercato di compensare l’assenza di una figura maschile importante nella sua vita:

Con lui ho sempre fatto la dura, che non me ne fregava niente. A mio padre non ho mai dato la soddisfazione di dirgli: ‘Mi sei mancato, avevo bisogno di te’.

Qualche anno fa, la showgirl, indimenticata icona degli anni ’80, ha avuto un chiarimento con il papà prima della sua morte:

Nel 2019, il giorno del mio compleanno, l’ho chiamato perché ho detto: ‘Ci devo parlare con questo uomo’. Ci siamo incontrati. E, forse, li ha capito. Credo di averlo visto pentito. In quattro mesi abbiamo cercato di recuperare un rapporto che non ci è mai stato. Poi è venuto a mancare. Per quattro mesi è stato mio padre, per quattro mesi ho avuto un padre.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 31-10-2021


Gossip: le notizie del 30 ottobre 2021

Barbara Alberti: “Le femministe di oggi badano solo al linguaggio. Utero in affitto? Compravendita schifosa”