Massimiliano Morra a Verissimo: “Con Rosalinda Cannavò solo amicizia”

Le dichiarazioni di Massimiliano Morra su Rosalinda Cannavò a Verissimo a pochi giorni dall’uscita dalla casa del Grande Fratello Vip 5

Massimiliano Morra, ospite, oggi 28 novembre 2020, di ‘Verissimo’, in onda a partire dalle 16 su Canale 5, ha raccontato aspetti inediti della sua ritrovata sintonia con Rosalinda Cannavò, con cui, quest’anno, ha condiviso l’esperienza nella casa del ‘Grande Fratello Vip 5’:

“Tra me e Adua non c’è mai stato nulla se non un’amicizia. Dopo la nostra finta relazione, l’ho corteggiata tanto e insistentemente perché nel tempo mi ero molto legato a lei, ero quasi innamorato. Da parte sua c’erano dei segnali che mi facevano intuire che ci fosse un interessamento. Poi, per il mio eccessivo corteggiamento, la situazione è precipitata”.

L’attore, dopo essere stato eliminato dal gioco, ha avuto di confrontarsi con i pettegolezzi sul suo passato professionale legato all’agenzia Ares:

“Nessuno mi ha mai obbligato. Il sistema mi ha consigliato di costruire una finta storia per promuovere la fiction in cui ero protagonista. Ero giovane e avevo solo un obiettivo: diventare attore. Non avevo neanche altre relazioni stabili perché non volevo distrarmi dal mio lavoro”.

L’ex gieffino, infine, ha avuto modo di metabolizzare le confidenze fatte dalla collega di set sul suo conto all’interno del ‘Grande Fratello Vip 5’:

“Tante cose sono arrivate in maniera distorta. Devo tutto alla Ares. Sono persone che mi hanno creato dal nulla. Ho reagito così perché da un momento all’altro sono stato allontanato e non ho più lavorato senza conoscere i motivi. Questo mi ha portato a un malessere interiore che mi ha provocato depressione e attacchi di panico”.

Ultime notizie su Grande Fratello Vip

Tutto su Grande Fratello Vip →