Mentre i contagiati da Covid-19 aumentano, così come le morti, c’è ancora chi non rispetta l’invito a restare a casa. Secondo i dati, in Italia il numero dei denunciati per non aver rispettato le regole è più alto di quello dei contagiati. Anche a Laura Pausini, la cantante famosa in tutto il mondo, non va giù questa siutazione. Si è sfogata così sui suoi social:

“Io sono veramente inca**ata nera. Cerco di calmarmi ma la notte, quando mia figlia dorme e posso leggere e aggiornarmi sulla giornata appena passata, non posso credere ai miei occhi. C’è gente che va ancora in giro! La fermano in tv per chiedere come mai non sono a casa e se la prendono pure! Non posso giustificare questa cosa. Per andare a correre? Per prendere una boccata d’aria? Ma apri la finestra e non rompere il ca**o. E se devi far ginnastica anche se hai la casa piccola ormai ci sono mille modi per tenerti in forma! Non è giustificabile questo comportamento: come facevano quando non c’era la tv, il cellulare, il computer? Fuori c’era la guerra… ma anche questa lo è”.

Un fan si è congratulato con lei: “Riesci sempre a sensibilizzare“. La sua risposta (che è diventata virale sui social): “Tra un po’ mando delle madonne che non puoi capire“. Solo successivamente Laura Pausini ha spiegaot il senso delle sue parole:

“Chiaramente non è riferito alla quarantena che ESIGO venga rispettata ma è riferito a chi non rispetta il prossimo e continua ad andare fuori… a farsi la corsetta, o a chi esce in gruppo a fare la spesa, a chi inventa la qualunque per uscire di casa quando ormai è palese che dobbiamo restare in casa. Le persone che si comportano così mi fanno veramente incazzare. E la mia frase era ovviamente una provocazione. Bisogna stare in casaa, non ci sono scuse” (dalla pagina Instagram di Trash Italiano).

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 20-03-2020


Adriana Volpe: un familiare colpito dal Coronavirus? L’indiscrezione

L’appello di Ornella Vanoni: “Vedo gente al sole, ma siete matti? State a casa, mi viene da piangere”