Fabio Testi jr., in collegamento da Shanghai (assieme alla compagna), oggi, domenica 8 marzo 2020, di ‘Live non è la d’Urso’, ha rassicurato il papà, recluso, da due mesi nella casa del ‘Grande Fratello Vip’:

“Sono diminuiti parecchi. A desso siamo in 20 mila in tutta la Cina. E 24 – 25 casi a Shanghai. Stanno facendo miglioramenti notevoli. Ci sentiamo sicuri qui”.

Il figlio dell’amatissimo attore ha documentato lo scenario a diverse settimane dalla diffusione del Coronavirus in Cina e nei Paesi limitrofi:

“Da un mese, da dopo il Capodanno cinese, abbiamo chiuso i nostri 4 negozi. Oggi il 70 – 80 per cento dei negozi sono in ripresa. Abbiamo aperto due dei nostri locali con vari accorgimenti: mascherine, disinfettante, distanza di un metro l’uno dall’altro, misura della temperatura prima di entrare nel ristorante, chiusura alle 8 di sera. C’è un codice che ti dice dove sei stato negli ultimi 15 giorni. Se è verde puoi entrare nei locali”.

Il giovane imprenditore ha voluto, infine, far recapitare un messaggio al padre:

L’ho visto un po’ provato. Gli voglio dire di stare tranquillo, di non aver panico, di avere pazienza, di non avere fretta di uscire dalla casa del Grande Fratello. Stiamo bene. A livello di sanità, non abbiamo problemi. Il business ed il lavoro sono fermi, è la nostra unica preoccupazione.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 08-03-2020


Coronavirus, l’appello di Fiorello agli italiani: “State a casa” (video)

Paolo Brosio: “Non mi sembra che le chiese siano focolare di Coronavirus” (video)