Confessione di ClioMakeUp nel podcast di Diletta Leotta. La famosa influencer non si è tirata indietro su una domanda “spinta”…

Ospite del podcast di Diletta Leotta, ‘Mamma Dilettante’, ClioMakeUp ha parlato di diversi argomenti piuttosto interessanti. Non sono mancate, ovviamente, anche le domande scomodo come quella a proposito dei sex toys, ovvero i giochini per adulti. In questo senso, l’influencer non ha negato di essere favorevole ad averli in quanto utili…

ClioMakeUp ospite di Diletta Leotta

L’influencer del make up ha avuto modo di parlare di tantissimi argomenti durante il simpatico faccia a faccia con la Leotta nel suo podcast. Non sono mancati i commenti a proposito della battaglia quotidiana con gli haters, così come la volontà di superare ogni tipo di difficoltà col sorriso. La Zammatteo ha spiegato come sia iniziata la sua carriera ed è arrivata a parlare anche del parto a New York in piena pandemia. Tra gli altri aspetti, la donna ha sottolineato come non esista la mamma perfetta e che è necessario trovare un equilibrio tra vita privata e lavorativa.

La domanda sui “giochini per adulti”

Come detto, però, a diventare virale, anche un passaggio con le domande “scomode”. In questo caso, quella sull’utilizzo e il possesso di “giochini per adulti”. In questo senso, Clio ha spiegato di essere favorevole e di consigliare, spesso, alle sue fan di averne uno. “Sì, non siamo più a sessanta o settanta anni fa. Se ne può parlare. Sul blog parliamo di tutto, anche dei sex toys. Io sono la prima a dire di comprarlo, aiuta soltanto”. E ancora: “Alla fine non fai nulla di male, è un modo di volersi bene anche quello”, ha detto Clio durante la puntata del podcast trovando il parere favorevole della Leotta.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2024 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 20-05-2024


Andrea Delogu allo scoperto: “Cosa penso della lite Maionchi-Tiziano Ferro”

Francesco Facchinetti: “Mia figlia ha trovato un nuovo papà”