Letizia Lopez, sorella di Rosaria Lopez (vittima Massacro del Circeo) si è sfogata contro la fiction Rai incentrata sulla vicenda.

Rosaria Lopez è una delle due ragazze che sono state brutalmente seviziate e abusate nella villa del Circeo nel 1975 (e che ha perso tragicamente la vita). Sua sorella Letizia, che in tutti questi anni si è battuta per cercare di ottenere giustizia, si è sfogata con FQ Magazine in merito alla serie tv Circeo, incentrata proprio sul violento caso di cronaca nera.

Stanno raccontando la nostra vita, e non siamo stati chiamati a dire com’erano andate le cose. Non si può farlo solo con gli atti del tribunale. C’è della fantasia, era giusto così, non avendoci incontrati. Non contiamo nulla, non siamo stati informati se non a cose fatte. Perché va in onda adesso? Solo perché c’è la Giornata contro la violenza sulle donne?“, ha affermato.

Letizia Lopez contro la serie tv Circeo

Letizia Lopez, sorella di Rosaria Lopez (la ragazza che ha perso la vita in quello che la cronaca ha ribattezzato come massacro del Circeo) si è sfogata con FQ Magazine in merito alla fiction Rai che, a suo dire, sarebbe stata realizzata senza consultare prima le famiglie.

La stessa Donatella fu abbandonata dalle istituzioni. Non mi sento sconfitta, è lo Stato che ha perso, io sono solo amareggiata, ho capito i giochetti delle istituzioni. È inutile tutto l’associazionismo che gira intorno a questo tema, non gliene frega niente a nessuno. Se lo Stato è violento di per sé, non basterà una serie a rimettere a posto le cose“, ha dichiarato la sorella di Rosaria Lopez. Sulla vicenda emergeranno ulteriori sviluppi? In tanti sono rimasti colpiti dal tragico fatto di cronaca nera che, ancora oggi, risulta essere uno dei più efferati della storia italiana.

Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2024 - GOSSIPBLOG

ultimo aggiornamento: 15-11-2023


Rosalinda Cannavò, ira su Fagnani: ‘Voltastomaco. E Garko…’

Grande paura per Dalila Di Lazzaro: “Nuovamente esami”