Eva Grimaldi, in un’intervista esclusiva sul settimanale Chi in edicola da mercoledì 7 ottobre, svela tutta la verità sul suo rapporto con Gabriel Garko: “La nostra storia è stata creata a tavolino quattordici anni fa. Non c’è mai stato sesso, lui aveva bisogno di me e io l’ho sempre protetto. Ma c’è un amore profondo che ci lega, ancora oggi, e che va al di là della sfera fisica… lo avrei addirittura sposato o ci avrei fatto un figlio. I suoi pianti in tv di questi giorni? Sono solo il risultato delle sofferenze represse di una vita”.

L’attrice ha parlato, inoltre, anche del suo di percorso di vita: “Ho sempre desiderato fare l’attrice e ho fatto di tutto per realizzare il mio sogno. Ho iniziato a frequentare brutti giri a Roma e assumevo anfetamine per restare magra, non mangiavo e non dormivo praticamente più e mi sono rifatta il seno otto volte. Ero dislessica e un po’ balbuziente, ma ero talmente bella che nessuno ci ha mai fatto troppo caso”.

Solo qualche giorno fa, ospite di ‘Verissimo’, l’attore ha parlato della collega che, per anni, è stata indicata come sua fidanzata: “Io e Eva abbiamo vissuto otto anni insieme. Siamo stati una coppia, forse mancava solo il sesso tra noi. Ci siamo aiutati e sostenuti a vicenda. L’ho amata tanto, ma non come la gente poteva immaginare e probabilmente, come persona, l’avrei potuta sposare davvero”

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto