A Non è l’Arena dopo le rivelazioni di Alberto Tarallo, entrano in studio tre giovani attori conoscenti di Adua del Vesco e Massimiliano Morra, sono Reda Lapaite, Raffaella di Caprio e Andrea Marras. A loro è stato dato modo di raccontare le loro esperienze e dunque portare delle testimonianze a proposito dell’Ares gate e delle discusse dichiarazioni dei due concorrenti ora reclusi nella casa del Grande Fratello VIP.

La prima a prendere parola e Reda Lapaite che apostrofa la situazione descritta dai due concorrenti come “ridicola“, la segue Andrea Marras che su Adua afferma: “Io credo che lei abbia avuto un momento di grande insoddisfazione personale e depressione interna. Noi le stiamo stati vicini (Alberto e Teodosio Losito in primis) e secondo me il fatto che lei fosse molto attaccata alla famiglia e vivesse lontano da loro l’ha portata a cedere

Anche Raffaella di Caprio dice la sua:

Ho riso quando ho sentito Adua dire che non aveva possibilità di andare a vedere la sua famiglia.  Quando avevo tempo prendevo la mia macchina potevo tranquillamente andare a trovare il mio ragazzo di allora e la mia famiglia. Io ho conosciuto un’Adua diversa, più cupa. Decisamente diversa da quella che vediamo ora al Grande Fratello VIP.

Poi allarga la visione anche alle considerazioni fatte da Massimiliano: “Ho pensato che cercassero un motivo per vendicarsi perché poi l’Ares film ha deciso di troncare i rapporti lavorativi con loro per altre cose che erano successe

Andrea Marras su Massimiliano Morra: “Sinceramente non è una persona che mi fa impazzire. E’ ambigua, dal carattere particolare

Raffaella di Caprio su Morra: “Ho legato molto con lui, quindi ci siamo presi per via del carattere. Poi incomprensioni, ideali e atteggiamenti diversi ci hanno portato ad allontanarci“.

Marras in conclusione riprende la parola mentre si discute dei riferimenti alla ‘setta’ di cui hanno parlato i due concorrenti della casa: “Tutto questo è surreale – dice – Alberto Tarallo ha dato opportunità di vivere in un contesto culturale vivace. Ho memoria di tanta cultura che ha tramandato a persone che hanno testa“.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto