Fulvio Abbate contro tutti. Al Grande Fratello Vip i concorrenti hanno realizzato tweet anonimi che poi sono stati riletti dai destinatari delle critiche. Tra i più presi di mira c’è stato lo scrittore siciliano: “La testa c’è, lo stile meno”, recitava un post. “Fulvio quando parla con gli altri fa pesare la sua cultura, a qualcuno può dare fastidio, sai?”, era il contenuto di un altro.

Abbate ha incassato, ma dopo pochi minuti ha vuotato il sacco, lamentando il suo disagio: “Qui dentro c’è un frasario deprimente, il vostro frasario mi deprime”. L’intellettuale faceva riferimento soprattutto a termini utilizzati dai ragazzi legati al mondo pop, come “la luna nera” ed il tormentone sanremese “dov’è Bugo?”.

Non sono pedante – ha insistito – ma detesto la banalità e trovo qui dentro una situazione di estrema banalità. Voi tenetevi la vostra, io mi tengo la mia. Per me è desolante, qua c’è un pensiero unico purtroppo”. L’unica a sostenere Abbate è stata Patrizia De Blanck, che gli ha consigliato di non prendersela.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto