Intervistata da ‘Uomini e Donne Magazine’, in edicola questa settimana, Gemma Galgani ha spiegato, per la prima volta, i motivi che l’hanno spinta a sottoporsi ad un lifting al viso dopo aver espresso, in più occasioni, la propria contrarietà alla chirurgia estetica:

“E’ stato un modo per non scoraggiarmi e per esorcizzare tutte le paure e insicurezze che avevo: magari non mi riconosco – pensavo – sembrerà terribilmente finta, avrò preso le mie sembianze naturali, sarà cambiata la morfologia del viso, familiari e amici non si ritroveranno nel mio sguardo, molti penseranno in silenzio “era meglio prima”… Quando mi sono presentata davanti al grande specchio, ho ritrovato una Gemma nuova ma immutata insieme. Sono stata soddisfatta del risultato ottenuto. Ho in un istante recuperato la gioia di potermi guardare allo specchio, e, cosa ancora più importante, mi sembrava di aver ricevuto un’iniezione di autostima e sicurezza”.

La dama torinese, una volta rientrata in trasmissione, però, non ha ricevuto la solidarietà da parte della storica rivale, Tina Cipollari che, anzi, ha sottolineato la sua incoerenza:

“Tina non ha mostrato nessun tipo di comprensione, complicità o apprezzamento positivo nei miei confronti. Ha rinnovato e ribadito, con cattiveria, le offese che sempre mi riserva a livello fisico, ma credo che ormai blateri a briglie sciolte privilegiando le urla a quello che dice. L’unica cosa che mi conforta, e mi fa persino sorridere, è proprio il fatto che mi abbia accusato per anni di essere un ritocco vivente, così almeno in parte non parlare più a vanvera. Magari vedrà anche che c’è speranza per tutti, forse anche per lei, arrivata alla mia età, avrà bisogno di un ‘aiutino'”.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto