Serena Enardu respinge le accuse di apologia di nazismo: "Non ho mai fatto alcun inneggiamento"

L'ex concorrente del Grande Fratello torna a parlare della torta decorata con una bandiera nazista, pubblicata su Instagram

Si continua a parlare del caso di Serena Enardu e della torta di compleanno decorata con la bandierina con una svastica, mostrata su Instagram in occasione della festa di una sua amica. Le accuse contro l'ex concorrente del Grande Fratello Vip e tronista di Uomini e donne sono ancora molto accese, così Serena Enardu ha deciso di tornare sulla vicenda registrando alcune Stories ed esprimendo ancora una volta il proprio giudizio.

Serena Enardu, accusata di aver inneggiato al nazismo sui social, ha respinto ogni rimprovero, consigliando a chi l'ha criticata di consultare i codici della legge per arrivare a conclusioni corrette. Ecco cos'ha detto:

Sono stata accusata di un reato che non esiste nella legge italiana. Apologia al nazismo? Non ho mai fatto alcun inneggiamento. Chi mi ha criticata e giudicata dovrebbe prima dare una letturina all’articolo di legge al quale si sono appoggiati.

La donna, ex fidanzata del cantautore Pago, ha poi continuato suggerendo agli odiatori della rete di mantenere un comportamento adeguato, salvo incorrere in reati:

È giusto sapere che ci sono tantissimi reati come la diffamazione, come l’incitamento all’odio nei confronti di una persona. Lo voglio dire agli haters perché a volte penso che la vostra ignoranza e la vostra cattiveria vi accechi un pochino.

Dobbiamo aspettarci un nuovo capitolo di questo scontro fra Serena Enardu e il suo pubblico sui social?

  • shares
  • Mail