Madonna e il ricordo della Littizzetto: "Voleva che tutto fosse nero. Speravo di conoscerla, ma mi chiusero in camerino"

A Epcc Luciana Littizzetto ricorda l'ospitata di Madonna a Che tempo che fa: "Volle tutto nero, c'era un odore di Vicks Vaporub. L'avrei salutata ma mi chiusero in camerino"

Madonna è strana, molto strana, stranissima”. Parola di Luciana Littizzetto, che si avvicinò alla popstar americana nel 2015, senza però avere la possibilità di incontrarla realmente.

Nel marzo di cinque anni fa la cantante accettò l’invito di Fabio Fazio a Che tempo che fa. Un evento attesissimo e, al contempo, ricco di ostacoli. L’intervista, registrata anzitempo, andò in onda a distanza di qualche giorno, con un dietro le quinte che la comica torinese ha svelato a Epcc.

Io in genere arrivo da Torino nel pomeriggio – ha raccontato la Littizzetto – quel giorno vidi tutto nero. Moquette nera, tendone nero. Madonna voleva tutto nero. Inoltre c’era un odore di Vicks Vaporub”.

Nonostante tutto, tanta fu la voglia di poterla conoscere. Un desiderio che, tuttavia, rimase tale. “Dissi: ‘vado a salutarla, posso andare?’. Mi risposero: ‘No!’. Mi hanno chiusa in camerino e non sono potuta uscire. Due volte mi hanno chiusa in camerino: con Brunetta e con Madonna”.

  • shares
  • Mail