Domenica In, Eleonora Daniele mamma parla della figlia Carlotta: "Non è stato un parto facile"

La giornalista e conduttrice tv racconta la nascita della primogenita in diretta tv da Mara Venier

Ospite della nuova puntata di Domenica In, Eleonora Daniele è tornata in televisione per raccontare all'amica Mara Venier il parto che le ha permesso di dare alla luce la piccola Carlotta, la sua primogenita, frutto dell'amore col marito Giulio Tassoni. Collegata dalla propria casa, Eleonora Daniele si è detta emozionata per il ritorno in tv e ha descritto le fasi del parto, riepilogando gli ultimi giorni prima della nascita della bambina:

Sono emozionatissima Mara, ti ho seguita in queste domeniche! Ho fatto il cesareo, il post-operazione è un po' più complesso e doloroso rispetto al parto naturale. Dovevo partorire a giugno, invece Carlotta è voluta nascere subito, il 25 maggio, anniversario della nascita di Padre Pio. La gioia dell'arrivo di Carlotta ripaga qualsiasi tipo di dolore.

La piccola Carlotta (che proprio perché nata in questa data speciale è stata chiamata anche col nome "Pia") pare avesse voglia di nascere frettolosamente, tanto che il parto è stato anticipato di alcune settimane, generando grande gioia nella mamma:

Molto velocemente. Sono andata in clinica, le acque non si erano ancora rotte, ma avevo le contrazioni da una settimana. Carlotta si era messa storta quel giorno, aveva appoggiato la testina nella parte destra, così il ginecologo mi ha consigliato di farla nascere. Nel giro di poco tempo è nata ed è stata la gioia più grande della mia vita. Non pensavo fosse un'emozione così grande, non ho mai provato una cosa simile.

"Non è stato un parto facile, non una passeggiata", ha commentato Mara Venier, che ad ottobre prossimo parteciperà al battesimo di Carlotta in qualità di madrina. È stata la stessa giornalista veneta a proporlo nell'ultima intervista tv a Mara Venier, che appena ha saputo del parto ha telefonato Eleonora Daniele, che ha rivelato:

Sei stata la prima telefonata a cui ho risposto sei stata tu. Ero appena uscita dalla sala operatoria. Ti ringrazio perché mi sei stata vicina.
  • shares
  • Mail