Nicki Minaj, arrestato suo marito Kenneth Petty

La cantante si è trincerata nel silenzio.

Suo sposo dall'ottobre scorso, Kenneth Petty, marito di Nicki Minaj, è stato arrestato con l'accusa di non essersi registrato come molestatore sessuale. L'uomo si è dichiarato non colpevole, come riportato da TMZ. Tutto risale al 1995, quando Kenneth venne condannato a 4 anni per tentato stupro. Petty, all'epoca 16enne come la vittima, l'aveva costretta ad un rapporto sessuale.

Oggi 41enne, Petty ha mancato la registrazione come molestatore sessuale quando si è trasferito in California, nel luglio del 2019, ovvero poco prima delle nozze con la Minaj. Da qui il fermo. Il 23 marzo ci sarà l'udienza, con Kenneth che rischia fino a 10 anni di carcere. Nell'attesa, 100.000 dollari di multa e obbligo di braccialetto elettronico alla caviglia.

Anche se non rimarrà agli arresti domiciliari, come richiesto inizialmente dai pubblici ministeri, Petty non potrà lasciare gli States. Ritirato immediatamente il passaporto, non potrà viaggiare oltre la California meridionale. Inoltre, non potrà fare utilizzo di marijuana, nonostante sia legale in tutta la California.

Per ora la Minaj non ha espresso alcun tipo di commento a riguardo.

Fonte: Complex

  • shares
  • Mail