Fedez, Chiara Ferragni e il mistero dei presunti profili fake rivelati dal figlio Leone: la spiegazione della fashion blogger

Chiara Ferragni: "Non è un nostro profilo fake. E' della mamma di Fede...".

I Ferragnez hanno aperto il 2020 con un'Instagram Stories "compromettente" che ha fatto scatenare Twitter.

Chiara Ferragni, infatti, ha condiviso una storia di Instagram che ritraeva il piccolo Leone, il primogenito avuto da Fedez, intento a giocare con un tablet.

Qualche curiosone è andato a spulciare ben bene lo schermo del tablet e ha trovato una serie di account e di password di presunti account fake che la coppia utilizzerebbe per difendersi dalle critiche e per attaccare, ovviamente, coloro che li criticano.

Tra i dati presenti sul file di Note di Apple, c'erano quelli del profilo Twitter di @63camilla, che ha condiviso spesso tweet in difesa della celebre coppia, e il profilo Instagram di tatiana_family_01, appartenente alla madre di Fedez.

Chiara Ferragni, però, ha fornito la spiegazione, pubblicando un'altra Instagram Stories, smentendo seccamente l'ipotesi dei profili fake e affermando che i dati dei profili appartengono, appunto, ai genitori di Fedez. Il piccolo Leone, infatti, stava giocando con il tablet dei nonni:

Ragazzi, oggi ho per sbaglio pubblicato Leo che giocava con l’iPad dei nonni e si vedeva una nota con i dati dei loro account Facebook. Apple. Instagram e Twitter. Le password sono state tutte cambiate subito, ma naturalmente c’è chi pensa che quello di Twitter fosse un nostro profilo fake. È della mamma di Fede che, come ogni mamma, difende il proprio figlio. I figli so’ pezzi ‘e core!

Chiara Ferragni ha chiuso il post, invitando, quindi, i suoi follower a seguire i profili dei genitori di Fedez, definendoli come i suoi "influencer preferiti".

Il post della Ferragni è stato ripreso anche dal profilo Instagram di tatiana_family_01 che ha accompagnato il post con la seguente didascalia:

Era semplice capire che erano i nostri account, bastava guardare anche gli altri ma è più semplice cercare del marcio.

  • shares
  • Mail