L’incendio del palazzo a Milano, Morgan documenta sui social: “Ci abitava Mahmood!”

Morgan ha raccontato minuto per minuto l’incendio che ha coinvolto un palazzo nella perfieria di Milano, a pochi passi da casa sua.

Il pomeriggio drammatico che hanno vissuto molte famiglie ieri 29 agosto a Milano non lo dimenticherà facilmente nemmeno Morgan. Il poliedrico artista infatti ha la casa nelle vicinanze del palazzo andato a fuoco ieri in Via Antonini, nella periferia sud del capoluogo lombardo.

Marco Castoldi ha documentato quanto accadeva con il suo telefono ai suoi followers su Instagram: “Stavamo per andare a fuoco anche noi però eravamo nella casa di fianco. Sono scappato subito appena ho sentito il calore in casa, in un attimo è divampato il fuoco nel palazzo

Nel video postato è ben visibile il fuoco divampato nel palazzo, si trova in compagnia di un ragazzo. E’ comprensibilmente agitato data l’emergenza “Dobbiamo uscire via, immediatamente!“, si ferma davanti ad un cancello, qualcuno gli indica di scappare da quella via ma sente che c’è il pericolo di poter essere coinvolto dalle fiamme: “Ma come? Ce la facciamo? Scappiamo?“. Inizia la corsa lungo il quale incrocia i primi vigili del fuoco accorsi per domare le fiamme.

Nel secondo video lungo 20 minuti, Morgan riprende la scena del fatto, ma a debita distanza. “Ho fatto in tempo a fare un video ma sono scappato perchè sentivo le fiamme addosso” dice sconvolto. Dal suo racconto in presa diretta, il cantante incontra un uomo che gli chiede perché si trovasse nei dintorni del palazzo, lui gli risponde: “Io abito là sotto“, “Io la vedo sempre in televisione” dice il signore, “eh stava rischiando di non vedermi più se mi avesse preso l’incendio” replica Castoldi.

Nello stesso edificio abita anche il cantante Mahmood: “quando poi ero in strada mi sono reso conto che si trattava del palazzo dove viveva anche lui” dice il cantautore.

A distanza di ore, Morgan è potuto rientrare nella sua abitazione, seppure con qualche difficoltà iniziale per via dello stop di vigili e autorità. Qualche insistenza dell’artista ha poi portato al via libera per poter rimettere piede in casa.