Emma Watson, attualmente nei cinema con il film Noi siamo infinito, è stata intervistata da Vanity Fair Italia, che le ha dedicato la copertina. L’attrice inglese ha difeso la collega Kristen Stewart, finita negli scorsi mesi nella bufera mediatica dopo aver tradito il fidanzato Robert Pattinson (con il quale ora è tornata) con il regista Rupert Sanders (che nel frattempo ha divorziato dalla moglie), con il quale stava lavorando alla pellicola Biancaneve e il cacciatore. La 22enne ha spiegato all’edizione italiana della nota rivista:

Quelli che la criticano sono gli stessi che credono che essere ricchi e famosi è come esseri ricoperti da una polvere magica che rende la vita perfetta: niente può andare storto nel tuo fantastico mondo. Per queste persone, Kristen si merita tutte le cose brutte per cui è passata perché lei aveva una vita fantastica e l’ha rovinata.

L’attrice ha insistito perorando la causa della bella collega coetanea:

Non so come spiegarlo, ma sicuramente non è un mondo perfetto. Penso che i media guardino a lei in un modo orribile. Kristen è una persona, come tutti, ed è così giovane. Tutti commettono errori, tutti. Non è bello trattare i suoi problemi come se fossero di pubblico interesse. Da una parte, capisco perché questo succede: la gente si è sentiva molto coinvolta nella sua relazione con Robert Pattinson. Ma è anche vero che entrambi hanno fatto il possibile per mantenere la loro relazione il più lontano possibile dal pubblico.

Partendo dal presupposto che la solidarietà femminile non è mai cosa frequente, soprattutto nel patinato mondo dello spettacolo, Emma ha fatto bene a prendere le difese di Kristen?

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto