Michael Jackson: cocktail di farmaci con Dilaudid e Demerol

e medicine del cocktail di farmaci assunto forse da Michael JacksonAGI ricapitola dalle pagine del Sun quello che potrebbe esser stato il cocktail letale per Michael Jackson, mischione di farmaci che si doverbbero tener distinti e mai assumere insieme. Lo avevamo già annunciato: si era detto Demerol, ma ora spuntano come presenze maligne le altre medicine che Jackson assumeva e di cui era probabilmente dipendente. Assunzioni croniche, dovute ad un'abitudine di anni e rese ancor più pressanti dalla necessità di curare un problema alla schiena in vista dei 50 show con inizio previsto a Londra tra poche settimane. Uno sforzo titanico per un uomo già provato, che ne aveva chiesti ai promoter solamente 10, nel timore di non reggere fisicamente al toru de force.

Secondo il "Sun" la polizia ha rintracciato e ascoltato il medico presente negli ultimi istanti di vita dell'artista. Jackson si faceva iniettare tre volte al giorno il Demerol, un antidolorifico che deriva dalla morfina e una iniezione gli era stata praticata poco prima di morire. Ma assumeva anche un altro antidolorifico, il Dilaudid. E le fonti citate dal tabloid dicono che di recente se ne era fatto prescrivere un terzo, il Vicodin. La lista include anche il Soma, un rilassante muscolare; il Xanax, antidepressivo; lo Zoloft e il Paxil, due ansiolitici; il Prilosec, per il bruciore allo stomaco.

La famiglia temeva uno stato di intossicazione cronica, e una fonte vicina alla famiglia rivela che una persona dell'equipe passava sottobanco le medicine a Michael: "Questo infermiere ha fonti dappertutto. Michael prende morfina pura, Demerol e oppiacei come l'Oxycontin. Prende anche Valium e Xanax." Il Demerol è altamente tossico, si prescrive per brevi periodi perchè da dipendenza e ha come effetti collaterali la possibilità di arresto cardiaco o respiratorio.

  • shares
  • Mail
18 commenti Aggiorna
Ordina: