Michela Rocco Di Torrepadula non divorzia da Mentana, nonostante le offese su Twitter

Update del 16 gennaio 2013 Chi li capisce è bravo. Nonostante Michela Rocco su Twitter sia proprio lei, e non un fake come appariva all'inizio, è la prima a smentire su Twitter la notizia del suo divorzio da Mentana pubblicata dal settimanale Chi.



La Rocco dichiara che non potrebbe mai vivere senza il padre di suo figlio. Lo stesso Dagospia era tornato sull'argomento con un'indiscrezione, avendo paparazzato sabato scorso, tra i vialetti del romano parco Nemorense, la Rocco, Mentana e i loro due figli piccoli. A quanto pare i suoi erano gli sfoghi di una donna ferita, ma pur sempre innamorata e fedele al Direttore.



Update del 10 gennaio 2013

Incredibile ma vero, l'account impazzito firmato Michela Rocco su Twitter, che lanciava recriminazioni terribili contro il giornalista, accusandolo di trascurare la sua famiglia anche a Capodanno, corrispondeva proprio a lei.

Ora è il giornale Chi ad annunciare che i due si separeranno e che la coppia fosse già in difficoltà da un anno. A lasciare di sasso è il fatto che la signora abbia lavato i panni sporchi di famiglia su Twitter, mettendo il popolare Direttore del TgLa7 in grave imbarazzo.

Da parte dei due nessuna dichiarazione al riguardo: sono sposati dal 2002 e hanno due figli piccoli Giulio, di 6 anni e Vittoria, di 5. Mentana ha anche due figli più grandi.

Il social network, intanto, finisce per far divorziare due celebrities diventando l'erede di Repubblica (che pubblicò la famosa lettera di Veronica Lario, contro il "ciarpame senza pudore" del marito Berlusconi).


Pezzo del 3 gennaio 2013 Sognavo di debuttare su GossipBlog con una fregnaccia promossa a pettegolezzo virale. Michela Rocco Di Torrepadula che, senza il benché minimo precedente di crisi col marito, si sfoga contro Enrico Mentana su Twitter. Dandogli del padre e coniuge assente e ai suoi colleghi dei "quattro amici di merda". Ma è mai possibile?


D'accordo che su Twitter accade questo e altro (stiamo parlando del discount più economico per gli operai del gossip), ma non è come con gli improperi di Lucio Presta, di cui noi giornalisti web possono tranquillamente fare copia e incolla riconoscendone subito il marchio di fabbrica.

Il presunto sfogo pubblico della signora Mentana puzzava lontano un miglio di fantascienza, in gergo di "fake", e invece Dagospia ha dato in pasto ai sui aficionados, per giunta in apertura d'homepage, tutti gli strali della Rocco Di Torrepedula. Senza il benché minimo beneficio del dubbio e con un genericamente superficiale strillo "W la famiglia, W i giovani!".

Peccato che il pezzo sia durato in homepage poco (ma abbiamo salvato per voi uno screen), creando però un passaparola devastante in rete che ha contagiato anche una testata giornalistica come Libero, pur più possibilista.

Come mai il sito di D'Agostino è stato così temerario nello spacciare dei tweet - peraltro non ricambiati dal Direttore di La7 né da altri - per un caso degno della convocazione d'urgenza di Anna Maria Bernardini De Pace? La signora Mentana, peraltro, ha pochissimi follower e nessun vip che le degni di risposta, compreso il marito che non la segue neanche.

Non resta che attendere un'eventuale replica del vero Enrico Mentana, sicuramente semiseria. Stasera, peraltro, conduce uno Speciale in prima serata su La7.

P.S. Il sottoscritto si riserva di cospargersi il capo di cenere se la signora Mentana avesse davvero un orgoglio ferito e un potenziale da Veronica Lario del 2013. Il motivo per cui non posso credere che sia davvero lei su Twitter è la sua totale mancanza di potenziale trash, ricordando la sua (sgualcita) veste di opinionista del reality Il ristorante (quello della torta in faccia alla Clerici, del sit-in dei fan di Pamela Prati, della rissa tra le Contesse Patrizia De Blanck e Marina Ripa Di Meana, sì quello).

Per il resto sarei disposto a trovare nella Rocco di Torrepadula un movente: la chiusura del suo cooking show flop, Ti ci porto io, per la spending review di La7. Suo marito, pur Direttore del TgLa7, non ha proprio potuto far nulla per evitarla… D'altronde, cannare un programma di cucina di 'sti tempi è una tragedia irreparabile.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: