Le hanno dato la bellezza di 4 milioni di dollari, l’hanno aiutata a dimagrire qualcosa come 30 kg in meno di 6 mesi, ed ora sono furiosi. Di chi diavolo stiamo parlando? Dell’azienda Weight Watcher, che ha fatto firmare un contratto milionario a Jessica Simpson. L’ambizione? Farle perdere peso, in modo da tornare in forma dopo la nascita della piccola Maxwell, partorita a maggio.

Impresa riuscita, vista la bilancia, ma ‘abbattuta’ dalla novità della settimana. Perché Jessica sarebbe nuovamente incinta. Tanto dall’aver fatto imbestialire i ‘maghi’ del peso che in passato avevano fatto dimagrire anche Janet Jackson, Jennifer Hudson e Mariah Carey….

“Sono furiosi. Con Jessica c’erano già stati alcuni problemi perché per il primo spot non aveva perso abbastanza peso e hanno dovuto fotografarla dalla vita in su”. “Ma ora non pensano che possa funzionare. Nessuno vuole sentire di una donna incinta che si mette a dieta”.

Ed è qui che casca l’asino, puramente pubblicitario. Perché l’immagine della Simpson di nuovo gravida e a dieta sarebbe oggettivamente ridicola. Quindi come uscire dal pasticcio? Difficile a dirsi, visto che la Weight Watcher aveva investito e pianificato l’intera campagna sulle curve della Simpson.

La cantante, dal canto suo, sarebbe al settimo cielo per la lieta notizia, anche se assolutamente inattesa, perché un’immediata seconda gravidanza non era stata certamente prevista. Ed ora che succederà? Secondo quanto riferito dall’insider ad Us Weekly, i dirigenti Weight Watcher starebbero spuntando fuoco e fiamme, appellandosi probabilmente alla solita clausola rescissoria, per strappare definitivamente un contratto tanto milionario, quanto al momento palesemente inutile.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Cantanti Leggi tutto