One Direction, Liam Payne: "Lavoriamo e fatichiamo più degli studenti universitari"

In un'intervista rilasciata a You magazine Liam Payne ha difeso con forza i One Direction. Il cantante ha affermato e dimostrato, con alcune prove 'empiriche', che i componenti della boyband lavorano "più di tutti i miei amici che vanno all'università". Il 19enne ha così voluto precisare che gli straordinari guadagni, fin qui incassati dalla band britannica scoperta da X Factor, con le vendite discografiche, gli accordi commerciali ed altro ancora, sono tutti assolutamente meritati. Insomma, è questione di fatica; secondo Payne infatti i 1D faticano molto di più di studia all'università. Lo stile di vita da popstar infatti implica costanti spostamenti, dalla mattina presto fino a tarda notte, per promuovere la musica del gruppo:

In un certo senso siamo come gli studenti per il nostro modo di vivere, tranne il fatto che noi lavoriamo di più. Penso questo: ci sono un sacco di persone che vengono pagate molto per fare non molto, gente che viene pagata per essere apparsa in un reality show.

Quella di Liam è una vera e propria battaglia in nome della meritocrazia. Che probabilmente viene condivisa anche dai suoi compagni di band: Niall Horan, Zayn Malik, Harry Styles e Louis Tomlinson. Indefessi lavoratori, al limite dello stacanovismo:

Quello che noi guadagnamo lo guadagnamo facendo un sacco di cose. Siamo costantemente al lavoro.

Ed in effetti, da quando è stato rilasciato il secondo album Take Me Home, i cinque ragazzi non si sono fermati un attimo!

Foto | Getty Images

  • shares
  • Mail