Kanye West è contento se gli dite che è gay

Kanye West

Siete tra coloro per cui Povia poteva tranquillamente risparmiarsi la canzone sul suo amico bisex? Ogni volta che Katy Perry rivendica le sue velleità saffiche pensate che vostra nonna ha fatto di peggio? Ecco, mettetevi l’anima in pace, perché andrà avanti ancora per molto: pare che non ci sia modo migliore per farsi notare che parlare – spesso a sproposito – dei gay.

Questa volta è il rapper Kanye West (è ancora etero, state tranquille) a farsi portavoce di una battaglia che nei paesi anglofoni ha coinvolto persino Hillary Duff: quella contro l’espressione “That’s so gay”, utilizzata in senso dispregiativo per indicare qualcosa di stupido e di sfigato.

Secondo il buon Kanye, invece, basterebbe cambiare il significato del termine gay: omosessuali sono molti stilisti, artisti, intellettuali. Persone fighe, insomma, con cui parlare di arte e design. Quindi anche gay potrebbe essere usato come sinonimo di dope, una figata. E mentre ci chiediamo che discorsi farebbe un rapper ingioiellato con Oscar Wilde o Valentino, non possiamo che esclamare “Kanye, you’re so gay!”

Fonte: Allie is Wired

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: