In un’intervista rilasciata al settimanale Oggi Renato Pozzetto, l’attore 72enne che presto tornerà in tv su Rai1 nella fiction Casa e bottega, ha parlato della moglie Brunella Gubler, scomparsa nel 2009:

Mi fa piacere parlare di lei, Brunella è stata il grande amore della mia vita. Soffriva di depressione, era eternamente in cura. La vicinanza con Natale (è morta il 21 dicembre, Ndr) era un momento critico, vissuto in modo negativo, con angoscia. Le avevo assicurato che, anziché andare sul lago con la famiglia, saremmo stati a Milano io e lei. Ma ha avuto un tracollo improvviso: un infarto, forse un ictus.

L’attore, compagno di vita della sua donna per 40 anni, dopo quel tragico evento è diventato testimonial di una campagna antifumo:

Sono 35 anni che non fumo. Invece mia moglie non ha mai smesso: non dico che sia stata quella la causa della sua morte, ma non le faceva bene. Quando l’accompagnavo alle visite, i medici raccomandavano: signora, deve smettere! Ma lei ha continuato fino all’ultimo.

Pozzetto, che da 11 anni è anche nonno, ora vive a Milano con i suoi due figli:

Abitiamo nello stesso palazzo a Milano, ci vediamo tutti i giorni. Francesca ha tre bambine: una di 11 anni e due gemelline di 4. Giacomo ha una bimba di 6 e un bimbo di 4. Sono circondato dall’amore di figli e nipoti.

L’attore nella serie in onda nel 2013 su Rai1 sarà affiancato da Nino Frassica, che interpreterà il suo autista gay, nonché fratello della moglie (Anna Galiena). Pozzetto è anche in tour teatrale (fino al 4 novembre al Sistina di Roma) con la spalla storica, Cochi Ponzoni.

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto