Justin Bieber: “Bere è modo per divertirsi, ma non fa per me”

Il cantante canadese dice non all’alcol perché “voglio che la gente pensi che io sia una brava persona”. Ma forse c’è qualcosa che non torna.

Justin Bieber dice no all’alcol. Il cantante canadese ha confessato al Daily Mail di non riuscire a divertirsi bevendo. E quando esce in compagnia degli amici dei One Direction o dei The Wanted tiene le distanze dai locali in cui scorrono fiumi di alcol. Ecco le dichiarazioni:

Esco con i One Direction; i ragazzi di The Wanted sono divertenti. Ma tengo le distanze quando vanno nei locali per divertirsi. Torno a casa. Bere è sicuramente un modo per divertirsi, ma non è per me.

Alla base di questa scelta annunciata da Justin c’è il tentativo di dare un’immagine di sè ben precisa:

Voglio che la gente pensi che io sia una brava persona, che abbia una buona influenza.

Per la serie chi beve è cattivo. Ma forse c’è qualcos’altro che non torna.

Bieber qualche settimana fa è stato travolto dalle polemiche dopo essere stato fotografato da TMZ mentre partecipava – a almeno così pare nell’immagine – ad un beer pong, un gioco molto diffuso nei college d’America. Una gara, con palla da ping pong, in cui vince chi riesce a bere un maggior numero di bicchieri di birra. La notizia è che il beer pong negli States e in Canada può essere praticato per legge solo da chi ha almeno 18 anni. E, secondo TMZ, la foto di Justin era stata scattata un anno e mezzo fa, cioè quando la popstar aveva soltanto 17 anni.

A tutto ciò si aggiunga la clamorosa scena, risalente anch’essa a poche settimane fa, nella quale Bieber vomita sul palco durante un suo concerto. Per spiegare quell’episodio il diretto interessato disse di aver bevuto troppo latte, probabilmente andato a male. O forse era birra? O forse alcol?

Foto | TM News

I Video di Gossip Blog

Ultime notizie su Justin Bieber

Tutto su Justin Bieber →