Natalie Portman, troppo Photoshop e la pubblicità viene bandita!

Ciglia troppo lunga e l’autorità di vigilanza britannica proibisce l’uso del prodotto Dior con la diva come testimonial

L’autorità britannica che si occupa di monitorare gli standard della pubblicità colpisce ancora. Stavolta la Advertising Standards Authority ha preso di mira l’immagine che vedete sotto il titolo di questo post. Come avrete già notato, la testimonial del prodotto a marchio Dior è la splendida Natalie Portman, ma ciò non è bastato ad impedire che la campagna promozionale del mascara in questione venisse bloccata.

Leggendo la motivazione dietro questa decisione, scopriamo che ai signori dell’ASA non è piaciuta la consistenza e lunghezza eccessiva delle ciglia della signorina Portman, due dettagli che avrebbero “esagerato in maniera fuorviante gli effetti del prodotto”. La griffe francese si è difesa dichiarando di non aver ricevuto alcuna lamentela da parte dei propri clienti, di conseguenza la pubblicità non avrebbe creato false aspettative in chi l’usava. Dior ha però ammesso di essere ricorsa al solito aiutino digitale per allungare e curvare le ciglia dell’attrice.

A segnalare la pubblicità all’autorità competente è stata una rivale della Dior. È stata infatti la L’Oreal, un altro celebre marchio francese, a portare all’attenzione dell’ASA lo scatto comparsa nelle pagine di riviste di moda e costume. I consumatori britannici non vedranno più la pubblicità in questione ma potranno comunque acquistare il prodotto nelle profumerie del Regno Unito. Buone ciglia a tutte!

Via | Yahoo

I Video di Gossip Blog