Tom Cruise denuncia Life & Style e In Touch per proteggere Suri

Cuore di papà ha colpito ancora. Tom Cruise ha deciso di attaccare tutto e tutti. L'attore hollywoodiano ha infatti denunciato i magazine Life & Style e In Touch. Il motivo? Le due riviste sostennero che Tom abbandonò sua figlia, Suri, di 6 anni. Una menzogna, per Cruise, tanto da chiedere ora 50 milioni di dollari di risarcimento.

Entrambe le riviste, mesi fa, pubblicarono due notizie praticamente identiche, anche perché figlie dello stesso proprietario (Bauer Publishing). "Suri in lacrime: abbandonata da suo papà", tuonò nel mese di luglio Life & Style. Meno di un mese fa il secondo affondo, partito da In Touch, con una Suri dall'aria triste in copertina e un titolo inequivocabile: 'Abbandonata da papà'. Furioso per i due articolo, Tom è così partito all'attacco.

L'avvocato di Tom, Bert Fields, ha confermato l'azione legale contro la Bauer Publishing. Mercoledì è stata depositata la denuncia presso la corte di Los Angeles, sottolineando come quei falsi scoop fossero disgustosi e bugiardi.


"Tom è un padre premuroso che ama teneramente Suri. Lei è una parte vitale della sua vita e lo sarà per sempre. Dire che ha 'abbandonato' sua figlia è una bugia vergognosa. Dirlo inoltre attraverso titoli luridi con tanto di foto che ritrae Suri in lacrime è riprovevole. Tom non se ne va in giro per fare causa alla persone. Non è un tipo litigioso. Ma quando questi venditori ambulanti cercano di fare soldi con bugie così disgustose strumentalizzando il suo rapporto con la figlia, è giusto citarli in giudizio".

Dopo aver querelato il Daily Express, il National Enquirer e Vanity Fair, Tom prosegue così la sua personale battaglia contro la stampa gossippara americana. Che incredibilmente, fregandosene delle querele, prosegue i suoi attacchi. Spesso, è doveroso dirlo, a dir poco agghiaccianti.

Fonte: Huffington

  • shares
  • Mail