Si sono separati quasi un anno fa, scioccando il mondo del gossip causa tradimento di lui, eppure non sono ancora ufficialmente divorziati. Tra Ashton Kutcher e Demi Moore manca una firma. Quella sulle carte dell’addio definitivo.

Ma attenzione, perché non è la ferita ed ancora oggi ‘depressa’ Demi a non voler accettare ciò che appare ormai come irreparabile, bensì proprio Ashton, da mesi accoppiato con Mila Kunis e a detta di molti addirittura ad un passo da un altro matrimonio. E il motivo di cotanto rifiuto?

Economico. Sempre e solo economico. Divorziando ufficialmente, Ashton dovrebbe ‘devolvere’ parte dei suoi guadagni di quest’ultimo decennio all’ex moglie. Se la Moore negli ultimi anni ha oggettivamente appeso la recitazione al chiodo, Kutcher ci ha costruito l’intera carriera. Il suo cachet è lievitato sensibilmente, grazie anche al ‘potere’ della mogliettina poi cornificata, tanto da far cassa con un centinaio di milioni di dollari. Il divorzio, ovviamente, potrebbe portare parte di quei soldi proprio nelle tasche di Demi:

“Ashton non fa che tirarsi indietro. Ma al di là della questione economica, ritiene crudele firmare le carte proprio adesso che la vita di Demi è completamente in subbuglio”. “Mila gli ha detto di pagare e di lasciarsi Demi alle spalle, anche perché finché il divorzio non sarà ufficiale, Demi non riuscirà mai a rifarsi una vita”.

Verità inattaccabili, per un gesto mancato, quello di Kutcher, tutt’altro che ‘cavalleresco’. Senza il divorzio ‘formalizzato’, Demi continuerà a sentirsi legata ad Ashton, così come la stessa Mila, che in questo divorzio non c’entra assolutamente nulla, non potrà finalmente far voltare pagina all’amato. Quindi forza Kutcher. Paga quello che devi pagare, e falla finita.

Fonte: NyDailyNews
Fonte: Getty Images

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Hollywood Leggi tutto