Myss Keta: chi è, Sanremo, volto, Milano

Gossip, vita privata e informazioni su Myss Keta

Impariamo a conoscere meglio Myss Keta, fenomeno musicale del momento, al centro dei riflettori nelle ultime ore per la conduzione de L'Altro Festival (versione digital del Dopofestival), show appendice di Sanremo 2020 su RaiPlay, insieme a Nicola Savino. La rapper con la maschera e gli occhiali da sole si esibirà anche sul palco dell'Ariston, in coppia con la concorrente Elettra Lamborghini, nella serata delle cover. L'esplosiva coppia di artiste proporranno una loro versione di Non succederà più, brano presentato fuori gara nella finale del Festival di Sanremo 1982.

Myss Keta (nome reso graficamente come M¥SS KETA) debutta ad agosto del 2013 come frutto del lavoro del collettivo Motel Forlanini. L'identità della donna che si cela dietro il travestimento non è nota. Ecco cosa ha rivelato circa il progetto che ha dato vita al personaggio, in un'intervista a SkyTg24 dello scorso dicembre:

Il progetto di M¥SS coinvolge in realtà molte persone, che sono i ragazzi di Motel Forlanini, che è un po’ la mia crew, siamo una crew di creativi e ognuno, nel progetto, si occupa di un aspetto differente. Tutti insieme portiamo avanti il progetto di Myss, e io sono un po’ la frontwoman di tutto questo. Il concetto del progetto nasce un po’ dal mondo del teatro greco, sia dal mondo dei giullari di corte. Un po’ "datemi la maschera e vi dirò la verità".

Due gli album in studio pubblicati: nel 2018 Una vita in capslock e nel 2019 Paprika. Del 2017 è invece l'EP Carpaccio Ghiacciato. Quattordici singoli pubblicati dal 2013, a partire dal conturbante Milano, sushi e coca, passando per Le ragazze di Porta Venezia (recentemente arrangiata con La Pina, Elodie, Priestless, Joan Thiele e Roshelle), Xananas e Pazzeska. Tante anche le collaborazioni: nel 2018 esce Adoro con Il Pagante, nel 2019 DJ di m**** con Lo Stato Sociale ed Arisa e Depre con i Subsonica. Recentemente è stata rilasciata LTM con Paola Iezzi.

Oltre alla musica, nel 2018 Myss Keta si dedica anche alla scrittura con Una donna che conta (titolo di un altro suo brano), che funge da biografia dell'angelo dall'occhiale da sera.

  • shares
  • Mail