Luca Onestini: "Ivana è la mia spalla ed io sono la sua. Raffaello Tonon? Non è mai finito il nostro Grande Fratello"

Luca Onestini, ospite di 'Rivelo', si racconta: dall'amicizia con Raffaello Tonon all'amore per Ivana Mrazova nati all'interno della casa del Grande Fratello Vip

Rivelo, il programma di interviste a personaggi noti dell’attualità e dello spettacolo condotto da Lorella Boccia, giovedì 2 gennaio alle 21:10, su Real Time, ospita nel suo salotto l’ex tronista di 'Uomini e Donne' e concorrente del 'Grande Fratello Vip', Luca Onestini.

Modello, speaker radiofonico, ex calciatore, ammiratissimo sui social, racconta dei suoi sogni e delle sue emozioni: “Sogni? Ne ho sempre avuti tantissimi, mi sono sempre definito un sognatore. Quello che avevo da bambino era di fare il calciatore... Sognavo di giocare nel Bologna, la mia squadra di sempre. Poi a 17 anni ho auto un infortunio importante... Mi sono dovuto operare e sono stato fermo 1 anno e mezzo ed è finito tutto. Sono rimasto talmente scioccato... ho pensato ‘e adesso cosa faccio?’. Sono ripartito dall'università”, ammette l’ex Mister Italia (titolo vinto nel 2013, ndr).

Della sua esperienza dentro la casa più spiata d’Italia ricorda la fortuna di aver conosciuto la sua compagna Ivana e l’amico Raffaello Tonon “non avevo mai avuto la fortuna di incontrare un amico come lui... di cui fidarsi ciecamente... non è mai finito il nostro Grande Fratello”. A proposito della partecipazione del fratello Gianmarco all'ultima edizione del reality di Canale 5, rivela: “Nonostante le richieste, gli autori non mi hanno fatto entrare nella casa per supportare mio fratello... ma ci ho parlato lo stesso... mi son preso il mio megafono perché era l’unico modo per parlare con mio fratello. Sono riuscito a comunicare solo con quello. Il mio video ha avuto più di 7 milioni di visualizzazioni... credo che sia una dimostrazione che forse erano state fatte delle scelte sbagliate...” conclude amareggiato.

Voltando pagina, parlando della sua Ivana Mrazova, confida: “credo che tante persone ci vogliono veramente bene perché non ci chiediamo il motivo di cosa piace, cosa no... siamo semplicemente noi, lo saremmo anche se la gente non approvasse alcune cose che facciamo. Nel nostro rapporto lei è la mia spalla e io sono la sua. Andiamo avanti a braccetto, credo sia la cosa più importante di una coppia. So che di Ivana mi posso fidare. Vedo in lei sfumature sempre diverse”.

  • shares
  • Mail