Martina Nasoni: "Sono assolutamente single e non contenta di esserlo. I problemi al cuore? Oggi ho una corazza molto forte"

Martina Nasoni è stata intervistata da Vanity Fair.

In attesa del ritorno in onda della versione vip del Grande Fratello, Vanity Fair ha intervistato Martina Nasoni, la "ragazza con il cuore di latta" che ha ispirato l'omonima canzone di Irama, vincitrice della sedicesima edizione del GF riservato alle persone comuni (anche se, nelle ultime due edizioni, non è stato proprio così...).

Martina Nasoni, in quest'intervista, ha nuovamente parlato del problema di salute al cuore (cardiomiopatia ipertrofica) che ha influenzato notevolmente la sua vita. Fortunatamente, però, la bella 21enne ternana si è messa definitivamente alle spalle tutti i momenti negativi inclusi gli episodi di bullismo di cui è stata vittima:

Oggi l’operazione, i problemi al cuore, il peacemaker sono parte di me. Non provo vergogna. Certo, quand’ero più piccola mi sono sentita diversa, sono stata vittima di bullismo, mi prendevano in giro. E io reagivo arrabbiandomi con la vita. Poi ho capito: io sono così, sono quella che sono e sono fiera di me stessa. Non mi sono mai fatta abbattere, né arresa davanti alla malattia. Ho una corazza molto forte, dopo quello che ho passato.

Dopo la frequentazione con Daniele Dal Moro, che non è sfociata in amore, Martina Nasoni si è professata single ma desiderosa di avere un ragazzo al proprio fianco:

Sono assolutamente single. E non molto contenta, aggiungo, mi piacerebbe innamorarmi di nuovo. Oggi sono sempre circondata da tante persone, ma quanto torno a casa, la sera, non mi dispiacerebbe essere in compagnia di qualcuno.

Per quanto riguarda la ricerca dell'amore, però, Martina ha le idee chiare e i nuovi modi per conoscere ed incontrare ragazzi, offerti dai social network e dalle varie app, non sembrano fare al caso suo. In amore, infatti, Martina si definisce "vecchio stampo":

Un ragazzo che non conosco e si presenta su Instagram per me perde punti... In amore, sono vecchio stampo, anche se devo ammettere il mio primo amore, l’ho conosciuto attraverso Facebook. Oggi, però, ai messaggi degli sconosciuti non rispondo. Usare Tinder? Assolutamente no, credo nel destino. Fare il primo passo? No, non lo farei mai, il primo passo lo deve fare l’uomo.

  • shares
  • Mail