Costantino Vitagliano: "Vivo un momento di forte dolore. La mia salvezza è mia figlia Aya"

In una lunga intervista, l'ex tronista spiega di iniziare a star meglio ora, ma di aver vissuto un periodo di forte crisi personale e di dolore, a seguito della scomparsa della mamma

Torna a far parlare di sé, Costantino Vitagliano, tronista del programma Uomini e Donne più famoso e più ricercato negli anni Duemila ma ancora in auge oggi. La sua scelta storica fu Alessandra Pierelli, ma da allora sono passati ben sedici anni e la vita di Costantino è cambiata. Soltanto pochi mesi fa è scomparsa la sua mamma, alla quale era molto legato. Anche per questo, al magazine di Uomini e Donne, in una lunga intervista, Vitagliano spiega di star uscendo da un periodo di vita per lui molto doloroso e complicato, allietato soltanto dall'amore che prova per la figlia Ayla, avuta con la sua ex compagna Elisa Mariani:

"Mi sono ripreso da un periodo molto buio. Ho ricevuto delle delusioni, ho perso persone molto importanti della mia vita. È stata dura, ma mi sto riprendendo grazie all'amore di mia figlia. Ho trascorso un periodo d’oro e poi, come avviene spesso nella vita, è seguito un momento doloroso. Perdere mia mamma mi ha portato a rendermi conto che la vita è fatta di up&down. A volte tocchi il cielo, altre sei sottoterra. […] Il lutto si supera, spero, con il tempo. Il tempo non è necessariamente una medicina, ma ti porta a fare, muoverti, scoprire. Mi è sempre piaciuto vivere, guardare le cose, conoscere il mondo. Per questo ho svolto un percorso lavorativo particolare: da quando avevo sedici anni faccio esperienze, scopro la realtà."

Grazie alla figlia, Costantino spiega di aver rivalutato molte cose:

"Con mia figlia ho scoperto tante cose. Ci sono cosa che immagini ma poi, quando le vivi nella realtà, scopri che sono diverse, impossibili da pensare. Ayla è la parte più bella della mia vita ed è coincisa con un brutto momento. Quando è nata lei, a mia mamma hanno scoperto la malattia. Ora ho Ayla: ci vivo, la coccolo, la porto in giro. Faccio con lei quello che non è mai stato fatto con me. Io appartengo a una generazione i cui genitori erano “altro”. Crescevamo tutt’altro che viziati, per quanto i miei non abbiano mai fatto mancare niente."

E quando gli si chiede il segreto del suo successo, che ricordiamo l'abbia portato alle luci della ribalta nel 2003 ma che prosegue ancora oggi, Costantino risponde:

"Non glielo so dire. Non lo so. Maria mi guardava dalle scale, sorrideva, e io… io ero me stesso! Ero spontaneo. Oggi sono cambiato, per Ayla, la proteggo, difendo la mia privacy. Ma sono la stessa persona di sempre".

In ultimo, una domanda sul Trono Over di Uomini e Donne, dove sarebbero in molte le fan che sognerebbero di rivedere Costantino in veste di corteggiatore:

"No, quello che sono stato, quello che è successo è impossibile da ripetere. […] Seguo soprattutto il Trono Over. E poi adoro Tina e Gianni, mi fanno morire. Ho un bel ricordo anche di loro. Gianni era stato una spalla durante il mio trono".

Scartata quindi anche l'ipotesi di un suo ritorno a Uomini e Donne. L'unica cosa certa, è che al momento sembra proprio che Costantino non abbia occhi che per la figlia Aya.

  • shares
  • Mail