Fabrizia de Andrè a Vieni da me: "Nonno Fabrizio? Avrei voluto viverlo di più"

E sui rapporti con suo padre Cristiano: "Ci siamo visti, vederlo con mio figlio in braccio è stato bello."

Fabrizia de Andrè, nipote del grande cantautore Fabrizio, oggi pomeriggio è stata ospite di Caterina Balivo a Vieni da me dove ha ricordato suo nonno ripercorrendo alcune fra le tappe più importanti del suo percorso professionale e di vita.

Emozionata, Fabrizia si è lasciata andare ai flashback della sua infanzia e adolescenza:

L'ho vissuto molto poco, avrei voluto viverlo di più. Quando lui se n'è andato avevo appena 13 anni ed ero in piena guerra famigliare tra mia madre e mio padre. L'ho visto principalmente nelle feste. Ricordo il suo umorismo sottile, quando io ero piccola lo vedevo già come un mito, con occhi affascinati.

La celebrità lo ha consacrato come uno dei poeti più prestigiosi della musica italiana:

In famiglia abbiamo capito tutti che lui sarebbe stato un nonno era diverso dagli altri, ero molto legata anche a Nonna Enrica. E' mancata quando avevo 18 anni e mi manca da morire. E' una figura che manca, mia zia Dori (Ghezzi, ndr) ha fatto le veci di mia nonna. E' una persona che tutt'oggi è presente nella mia vita e nella vita di mio figlio. Mi ha aiutato a superare il lutto.

I 4 mesi del sequestro De André del 1979, quando Fabrizio e la sua compagna Dori Ghezzi vengono rapiti in Sardegna: "Non abbiamo mai approfondito ciò che è accaduto per proteggere emozioni e sensazioni che loro hanno provato, nonostante in famiglia sappiamo tutto".

Fabrizia è stata anche al centro di una diatriba con suo papà Cristiano, vicenda più volte toccata anche a Pomeriggio cinque e Grande Fratello con Francesca de Andrè, sua sorella (anche se tra le due non sta correndo buon sangue). Dopo svariato tempo c'è stato un ritrovo tra padre e figlia:

Mi ha chiamata a luglio dopo 2 anni che non ci vedevamo (anche se ci siamo incontrati), non me l'aspettavo minimamente. Ero a Milano per lavoro, mi ha chiesto come stavo e si è interessato a mio figlio. Sono andata a trovarlo ad agosto per una settimana e sono stata bene. Vederlo con mio figlio in braccio è stato bello.
  • shares
  • Mail