Luca Barbareschi rinviato a giudizio per influenze illecite: "Pronto a dimettermi"

L'attore e politico racconta a Silvia Toffanin delle sue ultime vicende giudiziarie, e spiega: "Sono pronto a dimettermi"

Mancano pochi minuti all'ultima puntata di Verissimo, il contenitore pomeridiano condotto da Silvia Toffanin su Canale 5, per questo mese di novembre - e già sappiamo essere tantissimi gli ospiti che vedremo susseguirsi questo pomeriggio in studio.

Tra gli altri, anche l'attore e politico Luca Barbareschi, che proprio nel salotto di Canale 5 ha voluto raccontare di una vicenda giudiziaria che lo vede protagonista. Come raccontato a Silvia Toffanin, da qualche settimana a questa parte Luca Barbareschi è stato rinviato a giudizio nell'ambito dell'inchiesta sui fondi - che sembrerebbe fossero pubblici - al Teatro Eliseo, con l'accusa di influenze illecite.

A tal proposito, Luca Barbareschi ha voluto precisare:

"Oggi sono triste e abbacchiato. Ho ricevuto un rinvio a giudizio per una cosa che non ha neanche senso. Se mi avessero detto cinque anni fa, che dopo aver comprato un teatro, il risultato sarebbe stato quello di avere un avviso di garanzia …non so".

L'attore, anche direttore artistico del teatro romano dal 2015, ha anche dichiarato che sarebbe pronto a dimettersi:

"Certo, io sto facendo una cosa che tutti facciamo, purtroppo il denaro viene dal pubblico. L’anno scorso si sono dimenticati di fare la legge per l’Eliseo".

Inoltre, a Silvia Toffanin spiega che non sa quale sia la sorte che toccherà al teatro stesso. Probabilmente, chiuderà:

"Noi dobbiamo rispettare chi ha comprato i biglietti, ma se qualcuno non fa qualcosa, sì. Per non truffare il pubblico finirò la stagione, ma da fine aprile non so".

Non ci resta che attendere l'inizio della puntata di Verissimo, tra pochi minuti su Canale 5, per capirne di più.

  • shares
  • Mail