Alba Parietti: "Sono single. Alain Delon sveniva per me. Flirt con Vialli? Non lo dirò mai"

La showgirl parla degli uomini che hanno perso la testa per lei

Gli ammiratori come Alain Delon, le telefonate di Gianni Agnelli, la simpatia per il movimento delle Sardine e quello che, oggi, ritiene il più grande errore della sua vita. Alba Parietti, 58 anni, ha rilasciato una lunga intervista a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, nel corso della quale ha parlato di sé a 360 gradi. La showgirl ha raccontato che una volta, davanti a lei, Alain Delon quasi svenne, "ma è una storia lunga e complicata".

In merito all'ex fidanzato Christopher Lambert:

Eravamo ad una festa a Parigi, c'erano Naomi Campbell e Claudia Schiffer. Davanti a queste donne, le più belle del mondo, Christopher mi diceva che ero io la più bella in assoluto. E io ci credevo.

Tra gli uomini che la cercavano al telefono c'era anche Gianni Agnelli:

La prendeva larghissima. Mi chiamava, parlava amichevolmente, dando sempre del lei e facendomi dei complimenti. E alla fine mi chiedeva se ero stata con Gianluca Vialli, che lui chiamava 'il pelato'...

La leggenda, in effetti, vuole che Vialli scappasse dal ritiro della nazionale, ai mondiali del 1990, per incontrarla:

È una cosa che parte della mitologia, ma non lo dirò mai. Ci sono giorni in cui dico di si e altri in cui dico il contrario...

Dopo aver smentito di essere attualmente fidanzata, "ma frequento delle persone”, la Parietti ha negato di aver mai avuto relazioni con politici, mentre ha confermato di aver frequentato negli ultimi tempi alcuni giornalisti.

Infine, rispetto alla scelta di rifiutare ben nove miliardi di lire pur di non lavorare per Silvio Berlusconi a Mediaset, per una questione ideologica:

All'epoca pensavo che prendere soldi da Berlusconi sarebbe stato un po' come vendermi al diavolo. Fu una ca*zata enorme. È stato quello il più grande errore della sua vita? Forse sì. Avrei potuto rimanere fedele a me stessa anche accettando quella offerta.

  • shares
  • Mail