Emma Marrone: "La malattia mi ha reso più dolce, non sono arrabbiata con la vita"

Emma Marrone è stata intervistata dal settimanale F.

Intervistata dal settimanale F, Emma Marrone è tornata a parlare del ritorno della malattia , che l'ha costretta a sottoporsi ad un nuovo intervento poco prima della pubblicazione del suo nuovo album di inediti intitolato Fortuna.

La cantante salentina ha parlato di ciò che le è accaduto, utilizzando toni positivi, dichiarando, sostanzialmente, di essere stata anche fortunata e che, al contrario suo, tante persone che lottano contro il male, purtroppo, non hanno vinto la battaglia:

Ci sono ragazzine che hanno combattuto il triplo di me e adesso sono sottoterra. Ho un gran c*lo perché dopo un mese ero già a presentare il mio disco.

Dopo un primo, più che comprensibile, momento di sconforto, quindi, Emma Marrone ha rivolto un pensiero alle persone più sfortunate di lei, dichiarando che la malattia l'ha anche cambiata in meglio:

Non ero nuova al problema, ma quando ti succede, sei sempre impreparata. Ti chiedi: perché proprio a me? Poi, però, ho pensato ai bambini di 8 mesi negli ospedali. Invece di incattivirmi, credo che la malattia mi abbia reso più dolce. Tutte le mattine mi sveglio con il buonumore, sono diventata ancora più sensibile. La malattia mi ha cambiato, in meglio.

Emma Marrone, quindi, ha ribadito che la nuova operazione alla quale si è dovuta sottoporre non l'ha incattivita, aggiungendo di aver affrontato il ritorno della malattia con il sorriso:

Quando l'ho scoperto la prima volta ero solo una ragazzina. L'unica cosa che mi è rimasta era una grande paura, che mi sono trascinata fino a oggi. Non significa che oggi non ho paura: quella ce l’avrò sempre. Ma la combatto con la voglia di vivere. Accettare di stare di nuovo male, mi ha aiutata ad arrivare all’intervento con serenità. Sono entrata in sala operatoria col sorriso e ne sono uscita nello stesso modo. L’operazione non mi ha incattivita: non sono arrabbiata con la vita, al limite alla vita sono grata.

  • shares
  • Mail