Alba Parietti rivela: "Mia madre era schizofrenica"

La conduttrice di Macao parla anche dello zio: "Prima di entrare in manicomio era un genio assoluto"

Intervenuta nel corso de I Lunatici, la trasmissione nottura di Rai Radio Due, l'opinionista e conduttrice Alba Parietti nel presentare l'autobiografia Da qui non se ne va nessuno ha parlato dei suoi trascorsi familiari, dallo zio in manicomio alla madre che soffriva di schizofrenia:

“Mio zio è entrato in manicomio ed è diventato una larva. Io l’ho conosciuto solo in quelle condizioni, ma prima era una mente eccelsa, un intellettuale straordinario. Mia madre è morta dopo un ictus, i suoi organi sono stati donati. Il libro inizia da qui. Purtroppo mio zio l’ho conosciuto solo quando era già entrato in manicomio. Non era più una persona, era stato ridotto in uno stato assurdo. Prima di entrare in manicomio era un genio assoluto”.

Sulla madre invece confessa:

“Mia madre definiva se stessa una povera schizofrenica. Ha vissuto grazie a mio padre una vita normale. Dignitosa. La follia molto spesso è un dono di persone troppo intelligenti che a fatica riescono a gestirla in un mondo pieno di atrocità. E’ stata una madre difficilissima, ma quando riusciva a non essere la strega che poteva risultare a causa della sua patologia era la persona più meravigliosa del mondo. Aveva una sensibilità, una intelligenza e una cultura fuori dalla norma. Mio padre è riuscito a contenere nelle mura domestiche la sua follia”.

Foto: account Instagram Alba Parietti

  • shares
  • Mail