Francesco Chiofalo imita chi soffre di attacchi di panico e il web si indigna: arrivano le scuse

Francesco Chiofalo si è scusato dopo un'Instagram Stories che aveva scatenato una bufera sui social.

E' un periodo un po' sfortunato, diciamo così, per Francesco Chiofalo, l'ex partecipante di Temptation Island che, in questo periodo, sta incappando in un autogol dopo l'altro.

Francesco, infatti, questa volta, ha fatto arrabbiare un po' tutti per un'Instagram Stories con la quale ha incautamente imitato coloro che soffrono di attacchi di panico. Ad una follower che gli aveva chiesto se mai avesse sofferto di attacchi di panico nella sua vita, infatti, Chiofalo ha risposto, fingendo di averne uno al momento.

Quando si è accorto di aver commesso un nuovo scivolone, Francesco ha rimosso subito la Stories ma il web e i social non perdonano e il video aveva già fatto ampiamente il giro.

Inizialmente, quindi, Francesco Chiofalo ha provato a giustificarsi con questo post:

Scusate ma non mi sembra di aver ucciso nessuno... Gli attacchi di panico non sono così ma del tutto diversi... La mia è un'evidente parodia volta non ad offendere nessuno ma a sdrammatizzare una brutta problematica... ripeto non per offendere ma per sdrammatizzare che è molto diverso... io penso che se nella vita non si impara a sdrammatizzare e ridere sui problemi prima o poi ci si butta di sotto dalla finestra... bisogna vivere alla leggera e saper sorridere di fronte ai problemi.

La giustificazione, però, non ha convinto del tutto. L'ex fidanzato di Selvaggia Roma e Antonella Fiordelisi, quindi, ha proceduto con altre Instagram Stories dove è apparsa una scritta eloquente ("Scusatemi"):

Eccomi qui, oggi mi ritrovo a farvi delle scuse. Ci tenevo a chiedervi scusa un po' per tutte le cagate che sto facendo ultimamente purtroppo... Ne sto facendo una dietro l'altra. Il fatto è che io sono un ragazzetto, uno come tanti... Non sono onnipotente, purtroppo anch'io faccio un sacco di cazzate come quelli dell'età mia, purtroppo... Forse ne faccio un po' di più! Ieri ho risposto in maniera scherzosa su un argomento sul quale non avrei dovuto mai scherzare. Io, in prima persona, soffro di attacchi di panico perché sono una persona molto ansiosa e in quella risposta, ho semplicemente fatto la parodia di me stesso. Chi mi conosce lo sa, non volevo offendere nessuno. Ve lo giuro e mi dovete credere: non volevo assolutamente offendere le persone malate. Volevo fare una parodia di me stesso, sdrammatizzando quello di cui io soffro. E' stato mal interpretato. Il video, l'ho rimosso dopo pochissimo, sono state le pagine ad averlo divulgato ovunque. Io non avrei voluto divulgare un messaggio del genere. Mi dispiace se ho offeso qualcuno. Me ne pento fortemente.

  • shares
  • Mail