Raffaella Fico: "Mia figlia Pia vittima di razzismo all'asilo"

I cori razzisti a Mario Balotelli hanno ferito Raffaella Fico e la figlia Pia

Raffaella Fico, ospite di 'Storie italiane' su Rai1, ha difeso, a spada tratta, l'ex compagno Mario Balotelli, offeso con cori razzisti durante la partita Verona - Brescia di domenica scorsa:

"All'epoca quando stavo con lui, e facevo le serate in discoteca, mi è capitato che quando io entravo mi facevano il verso della scimmia perché stavo con lui. E' capitato un episodio bruttissimo all'asilo qualche anno fa. Una bambina si è rivolta in malo modo a mia figlia: "Tu sei una negra di merda, tu porti le infezioni, non ti posso dare la mano e prestare i miei giocattoli". Pia mi chiese: "Cosa vuol dire negra?!" Come puoi spiegare tutto ciò ad una bambina così piccola. Queste cose sono così tristi nel 2019. Fa male, è brutto. Credo in un cambiamento e nella maturità delle persone. Altre volte, ho paura che Pia possa imbattersi ancora in queste cose".

Anche la figlia Pia ha subito sulla propria pelle gli insulti del padre allo stadio:

"Stavamo guardando la partita, per fortuna ha visto solo il primo tempo. Noi la scena di Mario che ha tirato il pallone e ha fermato il gioco non l'abbiamo visto. La bambina ha visto un'intervista, subito dopo la partita, voleva consolarlo. Gli ha mandato un messaggio: "Sono stupidi, non ascoltarli".

La showgirl auspica che la società si evolva per debellare un fenomeno che nuoce gravemente a tutti:

"C'è gente tarata che, nel 2019, non va oltre. Non lo dico io, lo viviamo".

  • shares
  • Mail