Eleonoire Casalegno risponde a Luca Onestini (e procede per vie legali)

Tutto è nato a Vite da Copertina, il programma di Eleonora Casalegno in onda su Tv8. Ecco cosa è successo.

Elenoire Casalegno passa alle vie legali contro Luca Onestini. Tutto nasce da una puntata del programma Vite da Copertina, in onda ogni pomeriggio su Tv8, dove la conduttrice ha detto l'ex tronista e la fidanzata Ivana Mrazova avrebbero rifiutato di partecipare a Pechino Express per una questione ‘economica’ ("Luca ha detto di no a Pechino perché non voleva stare lontano dai social network per un mese, per una questione di guadagni", le parole esatte). Onestini si è arrabbiato e ha pubblicato alcune Stories:

"La questione era collegata un pochino a tutte le cose che sto sentendo su di me in questo ultimo periodo. Dovete sapere, chi mi conosce lo sa, che io me ne frego sempre, non rispondo mai, non alimento polemiche, faccio il superiore. A meno che non provengano da persone che rispetto e considero e quindi alle quali mi degno di rispondere (...) In questo caso non è così, però rispondo perché quando una persona si permette di andare in televisione e dire delle ca**ate pubblicamente è giusto che venga sputta**ta. Dovete sapere che in questo settore c’è anche tanta gente che non è per nulla professionale, ad esempio la signora in questione. E la prima regola quando si fa un lavoro attraverso un mezzo di comunicazione è documentarsi. Lei si vede che non lo ha fatto per niente, ha detto solo delle ca..te e ha fatto una figura di me*da".

Pronta la risposta di Elenoire Casalegno, dalle colonne di Gossipblog:

"Ah, le contraddizioni! A volte nascono e proliferano all’interno di una frase di poche parole un po’ sgrammaticata. Certi signori, attraverso le contraddizioni, si permettono di dare giudizi affrettati quasi a nascondere le proprie indecisioni. Sarebbe meglio spiegare senza agitarsi troppo, il motivo di una scelta lavorativa, senza usare offese e parolacce che spesso tradiscono nervosismo. La notizia riportata in trasmissione non conteneva insulti, offese, parole volgari, e tantomeno giudizi professionali. Nel video dal signore postato, lo stesso dichiara di essere una persona che se ne frega, e che fa il superiore; scomodando Honore’ de Balzac, scrittore all’avanguardia, potrei così concludere: "La malattia del nostro tempo è’ la superiorità. Ci sono più santi che nicchie". Buona vita a tutti, anche al signore".

  • shares
  • Mail