Pamela Prati: "Non ho problemi di gioco, il lavoro non mi manca" (video)

Pamela Prati, ospite a Non è l'Arena, nega di aver debiti di gioco e tasse non pagate

Pamela Prati, stasera, ospite di 'Non è l'Arena' di Massimo Giletti, ha raccontato nuovi retroscena sul caso Mark Caltagirone che l'ha vista protagonista, per diversi mesi, in parecchie trasmissioni televisive. A differenza di un mese fa, l'ex regina del 'Bagaglino' è stata accolta con un applauso caloroso da parte del pubblico in studio:

Prati: "Io sono innocente, non ho paura di Roberto. Anzi lo voglio ringraziare perché mi ha salvato. Tante persone hanno vergogna di parlare. Io li invito a parlare perché non siete soli. Mi sono innamorata di quella voce, dei suoi messaggi. Erano tantissimi, tutto il giorno. Mai avuto nessun dubbio. Sono stata ingenua, stupida. Può capitare quando ti innamori".

La showgirl sarda si è confrontata, a lungo, con il suo principale 'accusatore', Roberto De Agostino, che le ha chiesto maggiori delucidazioni sul fatto di avere debiti di gioco e tasse non pagate per il proprio lavoro:

Prati: "Fino a due anni fa ero ancora al Bagaglino. Il lavoro non mi manca, io lavoro. Non ho nessun problema di gioco. Non fumo, non bevo, non mi drogo. Sono entrata al Bingo con mia sorella perché lei ama giocare a Bingo. E' un reato giocare a Bingo?!

Avvocato Lina Caputo: "Non ha debiti di gioco. Ha avuto un debito per tasse con lo Stato, è stata chiesta la rottamazione. Non c'è più questo problema. E' stato risolto. Non c'è mai stato, invece, un problema con il Bingo".

Prati (sul fidanzato Oliva): Non è mai stato mio fidanzato, è disgustoso. Non ho mai usato nessuno. E' stato il contrario"

  • shares
  • Mail