Caterina Balivo: "Menomale che sono nata bella, altrimenti sarei una brutta acida!"

Caterina Balivo è stata intervistata dal settimanale Grazia.

Caterina Balivo, conduttrice di Vieni da me, programma del pomeriggio di Rai 1, è stata intervistata dal settimanale Grazia.

Oltre ad aver parlato ampiamente di televisione (la parte "televisiva" dell'intervista la trovate su TvBlog), la conduttrice di Aversa ha anche svelato alcuni aspetti del proprio privato.

Ad esempio, per condurre il suo programma Vieni da me, la Balivo ha rinunciato alle comodità della propria vita precedente all'attuale impegno televisivo, trasferendosi a Roma e ringraziando il marito Guido Maria Brera per la comprensione:

A Milano, avevo la mia vita, il mio mondo, la mia idea di perfezione. Mio marito oggi fa su e giù in treno, è stato un grande atto d'amore da parte sua.

Caterina Balivo ha anche dichiarato di non avere amicizie nel mondo della tv, preferendo la compagnia degli amici di sempre:

Quando si spengono le luci, non voglio vedere nessuno. Amici nel mondo della tv? Non ne ho. Preferisco passare il mio tempo col mio amico prete Francesco Cuciniello o le amiche di sempre. Sento il bisogno di un riscontro con la vita reale.

Cosciente di avere un caratterino non semplice, Caterina Balivo ha commentato le sue stesse dichiarazioni con una battuta:

Menomale che sono nata bella, altrimenti sarei una brutta acida!

Caterina Balivo, infine, ha anche raccontato un episodio poco fortunato della propria carriera e della propria gavetta:

Se lavori in tv devi essere determinato, altrimenti sei fuori. Era il 2001. Dovevo essere la protagonista della pubblicità di Dolce & Gabbana con Giuseppe Tornatore. Avevo già il contratto firmato quando mi chiama il regista e mi dice: "Non sarà lei l’attrice". Trattengo le lacrime, ero convinta che quello spot avrebbe cambiato la mia carriera. Poi mi riferisce che gli stilisti avevano voluto di nuovo l’attrice Monica Bellucci e mi sono messa il cuore in pace.

  • shares
  • Mail