Daniela Poggi: "Chi l'ha visto mi ha insegnato a non dare nulla per scontato"

Daniela Poggi, ospite a Vieni da me, ricorda il debutto a Chi l'ha visto

Daniela Poggi, ospite di 'Vieni da me', su Ra1, ha ricordato il debutto come conduttrice di 'Chi l'ha visto', su Rai3, datato 26 settembre 2000. La padrona di casa, Caterina Balivo, ha mostrato le immagini del kick off. L'attrice era visibilmente emozionata:

Poggi: "E' stato un impatto pazzesco. Il fatto di vedere la lucetta rossa ti fa capire moltissime cose. Hai questa responsabilità pazzesca. Non solo non sbagliare ma anche di essere credibile e affidabile. Avevamo tantissimi casi di persone scomparse".

Un'esperienza durata 4 anni che hanno lasciato segni indelebili nella sua vita privata e professionale:

Poggi: "Mi sono sempre portata nel cuore tantissime storie. Una, in particolare. Una figlia ha chiamato noi dicendoci: "Mia mamma è uscita stamattina per fare alcune visite mediche". Hanno ritrovato la signora. Raccoglieva delle margherite in una piazzola di Milano. Non ricordava nulla. Era malata di Alzheimer. Questa cosa mi ha colpito particolarmente. La fragilità del nostro cervello. Perdere la memoria, ho ritrovato mia mamma nella stessa situazione. Mi hanno fatto capire quanto siamo fragili, più fragili di quanto non crediamo. Ci crediamo proprietari della vita. Non dobbiamo dare nulla per scontato. Questo mi ha insegnato Chi l'ha visto. Non abbandoniamo mai la possibilità di dare un bacio, un abbraccio, guardare le persone. Magari è l'ultima volta che le vedi".

L'attrice, durante l'intervista, ha confessato di aver avuto una piccola cotta per Gianni Morandi:

Poggi: "Mi sono invaghita un po'. E' un uomo stupendo, sportivo, vegano, meraviglioso. Non mi sono mai dichiarata perché lui era sposato. Abbiamo fatto una scena d'amore in un film".

  • shares
  • Mail